Home » Brianza comasca » Anzano del Parco » Che cosa fare ad Anzano del Parco: guida per turisti
Cosa fare ad Anzano del Parco, Villa Carcano

Che cosa fare ad Anzano del Parco: guida per turisti

Che cosa fare ad Anzano del Parco? Villa Carcano con il suo enorme parco è senza dubbio la prima location che merita di essere visitata quando ti trovi da queste parti: tra boschi e viali, potrai immergerti in uno scenario naturale unico e indimenticabile. Scopri con me tutti gli altri luoghi più interessanti del paese!

La città

Paese di poco meno di 2mila abitanti della Brianza comasca, Anzano del Parco fa parte del Parco regionale della Valle del Lambro e comprende cinque frazioni: Bettolino, Monticello, Lazzaretto, Cavogno e Cavognetto.

Che cosa fare ad Anzano del Parco: i monumenti da vedere

Villa Carcano, come dicevo, è la prima risposta alla domanda “che cosa vedere ad Anzano del Parco”. Insieme con il suo parco arricchito da magnolie e ortensie, la residenza è uno splendido esempio di villa di delizia. A progettarla fu Leopoldo Pollack, già padre della ristrutturazione di Villa Traversi a Meda. L’indirizzo da impostare sul navigatore per arrivare a Villa Carcano è via Piave 4.

Cosa fare ad Anzano del Parco, Villa Carcano
Villa Carcano ad Anzano del Parco

Lasciandoti il cancello di ingresso di Villa Carcano alle spalle, vai a sinistra e poi gira subito a sinistra in via Roma: in fondo a questa strada puoi ammirare la Chiesa di San Michele Arcangelo, già presente in epoca medievale ma contraddistinta, oggi, da forme settecentesche. Si trova nel centro storico, dove puoi ammirare anche le costruzioni che in passato circondavano il castello locale, di cui oggi resta solo l’arco di accesso. Il parco di Villa Carcano racchiude su tre lati il borgo antico.

[Conosci la pagina Facebook di Viaggiare in Brianza? Se ti piace questo sito, lascia il tuo like: potrai essere sempre aggiornato sui più bei posti da vedere in Brianza!]

Ritornato all’inizio di via Roma, ti ritrovi in piazza della Libertà: qui era solito comprare il giornale e bere il caffè al mattino un certo Lucio Battisti.

Ad Anzano del Parco, infatti, in passato sorgeva il Mulino, cioè lo studio di registrazione di Mogol (dove passarono, tra gli altri, artisti come Ivan Graziani, i Pooh e Antonello Venditti) in cui il cantante di Poggio Bustone incise tanti dei suoi indimenticabili successi.

Da piazza della Libertà puoi imboccare via Volta per giungere in piazza Oratorio, dove ti imbatterai nella Chiesa della Madonna Addolorata.

Che cosa fare ad Anzano del Parco: gli itinerari naturalistici

In paese passa il percorso ciclopedonale n. 6 del progetto delle Vie del Parco del Parco regionale della Valle del Lambro: l’itinerario parte da Inverigo e arriva proprio ad Anzano del Parco.

Da via Cavogno puoi accedere ai boschi della Buerga, i cui sentieri raggiungono le sponde del lago di Alserio.

Sei un amante della musica di Lucio Battisti? Allora dovresti sapere che proprio nei boschi di Anzano del Parco è stata realizzata la foto di copertina dell’album Lucio Battisti, la batteria, il contrabbasso, eccetera (il disco che contiene Ancora tu, giusto per capirci).

Se ti interessa scoprire che cosa vedere ad Anzano del Parco in un ambiente immerso nella natura, comunque, il parco di Villa Carcano saprà assecondare i tuoi desideri. Qui è presente anche un laghetto che fino alla seconda metà del secolo scorso veniva utilizzato per la produzione di ghiaccio. Dal cancello di ingresso si sviluppano tre sentieri: quello Blu ti permette di raggiungere il lago e le ghiacciaie, quello Rosso ti consente di esplorare i boschi e quello Verde ti offre l’opportunità di visitare il giardino domestico. L’ingresso al parco non è libero, ma consentito solo su prenotazione.

Dove mangiare ad Anzano del Parco

Tra i migliori ristoranti di Anzano del Parco spicca per eleganza e qualità il Goa di via Cavolto 1/B, aperto dal martedì al sabato a cena e la domenica sia a pranzo che a cena. Il locale è una spaghetteria e risotteria, ma il menù include anche pinse, hamburger, piatti di carne e specialità di pesce.

Un’altra location dove mangiare ad Anzano del Parco è rappresentata dal Beef Cafè di via Provinciale 4 (Area Coiter), aperto tutti i giorni da mattino a sera: un unico spazio che racchiude un caffè, una pizzeria con forno a legna, un ristorante e un after dinner.

Nel novero dei ristoranti di Anzano del Parco, poi, vale la pena di menzionare Armilla, aperto dal lunedì al sabato a pranzo e a cena: lo trovi in via Stazione 2.

Non dimenticare di assaporare la dolcezza di Le Torte di Elisa, nella frazione Cavognetto, in via per Monguzzo: la destinazione ideale per una merenda in pasticceria ad Anzano del Parco.

Vuoi sapere dove fare aperitivo in Brianza? Puoi provare il Cafè degli Artisti di via Valera 7.

Se ami gli agriturismi in Brianza, invece, puoi fare riferimento al Buena Vista di via Cavogno 6. Aperto a pranzo dal martedì alla domenica e a cena su prenotazione, l’agriturismo sorge negli spazi in cui nacque la Fattoria Scaldasole.

Cosa fare ad Anzano del Parco, l'agriturismo Buena Vista
L’agriturismo Buena Vista ad Anzano del Parco

E sempre a proposito di agriturismi vicino a Milano, ti consiglio di dare un’occhiata anche ai consigli del post qui sotto.

Come arrivare ad Anzano del Parco

Come arrivare ad Anzano del Parco in auto? Provenendo da Milano, ti basta percorrere la SS 36 e, dopo lo svincolo di Veduggio, prendere l’uscita SS 342 Briantea Como-Bergamo; quindi, svolta a sinistra e prosegui lungo la SP 342 in direzione Como, fino a quando non arrivi a destinazione.

Provenendo da Como, immettiti semplicemente nella SP 342, per esempio da via Castelnuovo.

Per arrivare ad Anzano del Parco in treno, puoi fare riferimento alla stazione cittadina, situata lungo la linea Como-Lecco, che collega il paese – tra l’altro – con Cantù, Brenna, Merone, Rogeno, Molteno, Oggiono e Civate.

Per arrivare ad Anzano del Parco in autobus, puoi sfruttare la linea C92, che passa da Erba, Alserio, Alzate Brianza, Orsenigo e Albavilla. Il bus C86, invece, collega il paese con Cantù, Erba, Albavilla, Alzate Brianza e Brenna. Per raggiungere Anzano del Parco puoi salire anche sui pullman della linea C47, che fermano a Como, Lipomo, Tavernerio, Montorfano, Orsenigo, Alzate Brianza, Monguzzo, Lurago d’Erba, Lambrugo, Nibionno, Bulciago, Cassago Brianza, Cremella, Barzanò, Monticello Brianza, Casatenovo, Missaglia, Montevecchia, Cernusco Lombardone e Merate. La linea C46, poi, connette il paese con Como, Lipomo, Montorfano, Tavernerio, Orsenigo, Alzate Brianza, Lurago d’Erba, Inverigo, Arosio, Carugo, Mariano Comense e Cantù. I bus D46, infine, ti permettono di arrivare ad Anzano del Parco partendo da Como, Lipomo, Tavernerio, Montorfano, Orsenigo, Alzate Brianza, Lurago d’Erba, Lambrugo, Inverigo, Nibionno, Bulciago, Barzago, Sirtori, Barzanò, Santa Maria Hoè, La Valletta Brianza, Olgiate Molgora, Calco, Merate, Imbersago, Brivio o Bergamo.






Questo sito è gratuito, ma per mantenerlo in vita ho bisogno anche del tuo aiuto. Se ti va, puoi lasciarmi una piccola donazione cliccando sul tasto qui sopra.

Vuoi capire come mai sei finito su Viaggiare in Brianza? Magari qui sotto trovi qualche risposta.

Ti è piaciuto questo post? Fallo conoscere ai tuoi amici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *