Home » Brianza lecchese » Merate » Laghi in Lombardia: il lago di Sartirana a Merate
Il lago di Sartirana a Merate

Laghi in Lombardia: il lago di Sartirana a Merate

Tra i tanti laghi in Brianza che potresti scegliere come destinazione per una gita vicino a Milano, il lago di Sartirana a Merate ti permette di passare una splendida giornata in un contesto naturale unico. Leggi le prossime righe per sapere come raggiungerlo, cosa puoi fare (anche pescare) e perché vale la pena di scoprirlo.

Il lago di Sartirana per una gita in Brianza

Il lago di Sartirana si trova a Merate, nella località di Sartirana Briantea. Circondato da un sentiero di circa 2 chilometri, il lago si estende su una superficie di poco meno di 10 ettari e raggiunge una profondità massima di 3 metri e mezzo. Lo specchio d’acqua fa parte della Riserva naturale del lago di Sartirana.

Merate, il lago di Sartirana
Uno scorcio del lago di Sartirana

L’accesso è consentito tutto l’anno dalle 6 del mattino alle 10 di sera. Tra il 1° aprile e il 15 giugno (periodo di riproduzione degli animali) non è permesso l’accesso alle superfici a canneto.

Volendo, puoi dedicarti anche ad attività di ricerca, approfittando della presenza di un capanno di osservazione ornitologico.

Il lago di Sartirana a Merate, il capanno di osservazione
La vista dal capanno di osservazione non è male, no?

Lungo tutto il percorso trovi pannelli didattici che ti aiutano a (ri)conoscere tutto ciò che vedi intorno a te: uccelli, pesci, piante e ogni altro elemento di questo fantastico ambiente naturale.

[Se vuoi scoprire altri posti belli vicino a Milano, metti Like alla pagina Facebook di Viaggiare in Brianza!]

Tra gli uccelli in cui potrai imbatterti più facilmente ci sono le folaghe, gli svassi, le cornacchie e le gallinelle d’acqua; se sei fortunato, vedrai anche aironi rossi e aironi cinerini. Ma la fauna di questo ambiente include anche biacchi, salamandre, rospi, rane verdi, tartarughe.

Merate, il lago di Sartirana
I colori del lago di Sartirana

Il sentiero attorno al lago di Sartirana

Entrando dall’ingresso principale in località Foce e procedendo in senso antiorario, raggiungerai una prima area didattica per poi arrivare allo slargo del Bagnolo: da qui puoi osservare la frazione di Sartirana sulla tua sinistra e, sullo sfondo, le Prealpi, con le Grigne, il Resegone, l’Albenza e il Crosaccia.

Lago di Sartirana, lo slargo del Bagnolo
Il panorama che si ammira dallo slargo del Bagnolo

Le ninfee in fiore (fioriscono tra aprile e settembre) e i canneti a sinistra e il terrazzamento a destra ti accompagnano verso il restringimento del sentiero.

Lago di Sartirana, le ninfee in fiore
Le ninfee in fiore al lago di Sartirana

Non lasciarti sfuggire, a sinistra, la scultura naturale sui resti di un vecchio platano realizzata dagli uccelli e dai microrganismi di questo ambiente.

Dopo aver affiancato l’abitato di Cassina Frà Martino alla tua destra e superato una grande zona paludosa, ti addentri nella zona delle Pozze, così chiamata per le risorgive che alimentano lo specchio d’acqua.

Più avanti, si alternano isole e canali creati allo scopo di agevolare il ricircolo di acqua.

Un canneto al lago di Sartirana a Merate
La vegetazione del lago di Sartirana

Alla tua sinistra noterai un ponticello che ti conduce al capanno di osservazione.

Lago di Sartirana, il capanno di osservazione
Il ponticello che ti porta al capanno di osservazione

Ritornato sul sentiero, non ti rimane che proseguire fino a raggiungere il tuo punto di partenza.

Le isole est del lago di Sartirana
Se hai percorso il sentiero in senso antiorario, questo è ciò che vedi alla fine del percorso

Che cosa fare al lago di Sartirana

Che cosa fare al lago di Sartirana a Merate? Non hai che l’imbarazzo della scelta:

  • pescare (te ne parlo tra qualche riga);
  • prendere il sole approfittando dei tanti spazi verdi;
  • concederti una passeggiata rilassante nella natura;
  • scattare splendide foto alla fauna e alla flora della riserva;
  • fare picnic grazie ai tavoli a disposizione.
Fare un picnic al lago di Sartirana
Uno dei tanti tavoli per fare picnic al lago di Sartirana

Al lago di Sartirana non puoi:

  • fare il bagno;
  • campeggiare;
  • accendere fuochi;
  • andare a cavallo.

Inoltre, il transito lungo il percorso ad anello è proibito alle bici (e ovviamente a tutti gli altri veicoli). Insomma, puoi goderti la bellezza del lago, ma solo a piedi.

Il lago di Sartirana a Merate
Visto il panorama, puoi anche rinunciare alla bici, dai

Tieni presente, inoltre, che non è consentito l’ingresso ai cani.

Come pescare al lago di Sartirana

Il lago di Sartirana è uno dei posti migliori dove pescare in Brianza.

I diritti di pesca per il lago di Sartirana appartengono alla Fipsas (Federazione Italiana di Pesca Sportiva ed Attività Subacquee).

Per richiedere la licenza e per ottenere tutte le informazioni di cui hai bisogno puoi fare riferimento all’associazione di pescatori La Briantea, affiliata Fipsas, contattando i numeri 348 5559348 o 335 1271421.

Per il rilascio delle licenze ti basta andare alla casetta della foce del lago (all’ingresso) dalle 15 alle 18 (tutti i giorni tranne il giovedì) e chiedere di Luigi Perego, vicepresidente de La Briantea. In alternativa puoi recarti il giovedì dalle 21 alle 23 in piazza San Pietro a Merate, dove ha sede l’associazione.

Vuoi sapere quanto costa pescare al lago di Sartirana? Calcola che la tariffa per la licenza regionale per i soggetti di età compresa tra i 19 e i 65 anni è di 23 euro; a questa cifra occorre aggiungere i 30 euro della licenza Fipsas e i 5 euro della tessera sociale.

La licenza non è obbligatoria per i ragazzi sotto i 13 anni che pescano solo con la canna.

Che cosa si pesca al lago di Sartirana? Soprattutto:

  • pesce gatto;
  • anguilla;
  • pesce persico;
  • boccalone;
  • alborella;
  • tinca;
  • luccio;
  • scardola.

A proposito: se cerchi altri laghetti dove pescare in Lombardia, ti consiglio di dare uno sguardo al post qui sotto.

Come arrivare al lago di Sartirana a Merate

L’ingresso principale del lago di Sartirana è all’incrocio tra via Giovanni Paolo I e via Don Consonni.

La Foce del lago di Sartirana a Merate
L’ingresso della riserva

Se vuoi arrivare al lago di Sartirana in auto, puoi lasciare la macchina nel parcheggio di via Giovanni Paolo I all’incrocio con via Monte Grappa. Qui è presente anche un’area di sosta attrezzata per i camper: se intendi usufruirne, però, devi contattare la Polizia Locale al numero 039 591552.

Preferisci arrivare al lago di Sartirana in treno? Le stazioni più vicine sono quelle di Cernusco Lombardone e di Olgiate Molgora: entrambe distano circa tre quarti d’ora a piedi dal lago.

Infine, per arrivare al lago di Sartirana in autobus devi fare riferimento alla linea D70, che passa da Calco e Imbersago, e scendere alla fermata Sartirana lago.

Se hai in mente di organizzare una gita sul lago di Sartirana a Merate, perché non ne approfitti per visitare anche il resto della città? Nel post qui sotto ti segnalo che cosa vedere a Merate, dove mangiare e come arrivare. Dagli un’occhiata!






Hai voglia di sostenere Viaggiare in Brianza? Se su questo sito hai trovato dei consigli utili, puoi ringraziarmi con una piccola donazione: per me sarebbe un riconoscimento importante.

Nel caso in cui tu preferisca scrivermi, invece, ti basta cliccare qui sotto.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *