Home » Brianza lecchese » Santa Maria Hoè » Che cosa fare a Santa Maria Hoè: guida per turisti
Che cosa fare a Santa Maria Hoè, Villa Semenza

Che cosa fare a Santa Maria Hoè: guida per turisti

Che cosa fare a Santa Maria Hoè? Il territorio di questo piccolo paesino della Brianza lecchese conserva numerose testimonianze del passato: un piccolo ponte romano nei boschi e i resti di una torre di avvistamento nel borgo di Tremonte, per esempio. Senza dimenticare la chiesa parrocchiale: per saperne di più, comunque, leggi le prossime righe.

La città

Paese di poco più di 2mila abitanti della Brianza lecchese, Santa Maria Hoè raggiunge nel suo punto più elevato i 600 metri di altitudine.

Quando non sai cosa fare a Montevecchia e dintorni, questa è una meta che vale la pena di scoprire: provare per credere!

Che cosa fare a Santa Maria Hoè: i monumenti da vedere

Se vuoi sapere che cosa vedere a Santa Maria Hoè puoi avviare il tuo tour nel paese da Villa Semenza, in via Semenza 24. Si tratta di una residenza cinquecentesca che comprende un giardino di ortensie; oltre alla corte principale, sulla quale si affaccia la parte monumentale, c’è anche una corte rustica, che un tempo ospitava i granai e le stalle.

Che cosa fare a Santa Maria Hoè, Villa Semenza
Villa Semenza a Santa Maria Hoè

A questo punto, lasciandoti la villa sulla sinistra, percorri via Semenza fino in fondo: arrivi, così, in piazza Tentorio, dove non puoi fare a meno di osservare la Chiesa della Beata Vergine Addolorata. Risalente al XVI secolo, la chiesa mostra una facciata – incompiuta nella parte superiore – dall’aspetto decisamente caratteristico. All’interno sono presenti sei cappelle (tre per lato) a una tela che raffigura la Decollazione del Battista tra i Santi Fermo e Rustico realizzata da Camillo Procaccini.

Cosa fare a Santa Maria Hoè, la Chiesa della Beata Vergine Addolorata
La Chiesa della Beata Vergine Addolorata a Santa Maria Hoè

A questo punto potresti spostarti in via Santa Veronica, dove sorge la Chiesa di Santa Veronica in Tremonte, costruita attorno al 1280. Il campanile ospita una campana realizzata nei primi anni del Settecento.

Cosa fare a Santa Maria Hoè, la Chiesa di Santa Veronica in Tremonte
La Chiesa di Santa Veronica in Tremonte a Santa Maria Hoè

Dall’area verde dietro questa chiesetta parte una scalinata di 150 gradini che conduce fino alla torre di avvistamento della collina di Tremonte, La Tur. Percorrendola, hai l’opportunità di scoprire le mura di origini romane con innesti medievali. Si racconta che sotto la torre vi siano numerosi cunicoli che un tempo conducevano alle altre torrette della zona e al castello dei De Capitani, i signori del territorio.

Il nome del borgo di Tremonte deriva dai tre monti che lo circondano, il Lissolo, il Monte di Brianza e il San Genesio.

Sulla facciata di una delle abitazioni di via Santa Veronica troverai una croce in ferro in ricordo delle ragazze scomparse. Agli inizi del Novecento, infatti, per evitare che le ragazze andassero in giro da sole si raccontava che nella zona alcuni uomini – i cosiddetti capeluni – rapissero le giovani che osavano avvicinarsi alla torre.

Dalla Chiesa di Santa Veronica puoi imboccare via del Bordeà, che deve il proprio nome a un ponte sul torrente Molgora di origine romana. Il Ponte del Bordeà è situato in mezzo al bosco, lungo le mulattiere che portano a Paù e a Cagliano, frazione di Colle Brianza.

Cosa fare a Santa Maria Hoè, il Ponte del Bordeà
Il Ponte del Bordeà a Santa Maria Hoè

Se, invece, percorri fino in fondo via Santa Veronica e prosegui lungo il tratto sterrato pedonale, invece, sbuchi in via Santa Petronilla: andando sempre dritto incontri la Chiesa di Santa Petronilla.

Che cosa vedere a Santa Maria Hoè, ancora? All’incrocio tra via Risorgimento e via Piave puoi imbatterti nella Chiesa di San Gaetano: al suo interno, è presente un affresco che rappresenta l’Assunzione della Vergine in corrispondenza della cupola, mentre in una nicchia nella parete laterale sinistra è raffigurata l’Annunciazione.

Che cosa fare a Santa Maria Hoè: gli itinerari naturalistici

I boschi che conducono a Colle Brianza offrono una risposta interessante alla domanda “che cosa fare a Santa Maria Hoè” se ti piace stare in mezzo alla natura. Dalla Chiesa di Santa Veronica parte via del Bordeà, di cui ti ho già parlato: si tratta della strada selciata che porta al nucleo di Cà Andreino; quindi puoi decidere se proseguire verso Cagliano o in direzione di Giovenzana.

[Ti piace quello che stai leggendo? Spero che sia sufficiente per convincerti a mettere un like alla pagina Facebook di Viaggiare in Brianza:  ne sarei davvero contento!]

Nel caso in cui tu sia abituato a viaggiare per le tue gite in Lombardia in compagnia del tuo cane (o dei tuoi cani), in paese puoi fare tappa al dog park della frazione Bosco, tra via Leopardi e via Papa Giovanni XXIII: un’area cani con un percorso di agility dog che include una passerella, un tunnel, una stazione per il salto dell’ostacolo e uno scivolo, ma anche una fontanella, cestini e ciotole in acciaio.

Dove mangiare a Santa Maria Hoè

Se cerchi una pizzeria a Santa Maria Hoè puoi scegliere La Vigliacca, in via Papa Giovanni XXIII 55, dove non di rado vengono organizzate serate danzanti ed esibizioni di musica dal vivo.

In via Papa Giovanni XXIII 68 c’è un altro ottimo posto dove mangiare a Santa Maria Hoè: si tratta del Ristorante Bonanomi, chiuso il martedì, che periodicamente prevede serate a tema (valtellinese, paella, cassoeula con polenta, e così via).

Tra le location dove mangiare a Santa Maria Hoè, comunque, vale la pena di menzionare anche l’Old Caffè di via Corsia Mercato 6.

Come arrivare a Santa Maria Hoè

Come arrivare a Santa Maria Hoè in auto? Provenendo da Milano, devi percorrere tutta la Tangenziale Est (A51), proseguire lungo la SP 41 e poi sulla SP 342 dir. Superati gli abitati di Carnate, Osnago, Cernusco Lombardone e Merate, a Calco devi svoltare a sinistra alla rotonda che incrocia via Italia (sulla destra) e via San Vigilio. Tu devi imboccare quest’ultima, che segue il tracciato della SP 342: vai dritto fino alla rotonda che incrocia la SP 58, dove devi girare a destra in via della Salute. Questa è la strada che ti condurrà a destinazione.

Provenendo da Como, ti basta seguire la SP 342 fino a Olgiate Molgora e, alla rotonda che incrocia la SP 58, girare a sinistra in via della Salute.

A Santa Maria Hoè non ci sono stazioni ferroviarie. Per arrivare a Santa Maria Hoè in treno puoi fare riferimento alla stazione di Olgiate Molgora, servita dalla linea suburbana S8 di Milano e collegata, tra l’altro, con Monza, Arcore, Carnate, Osnago, Cernusco Lombardone e Airuno.

Per arrivare a Santa Maria Hoè in autobus puoi sfruttare la linea D84, che passa da Olgiate Molgora, La Valletta Brianza e Colle Brianza, o la linea D48, che collega il paese con Olgiate Molgora, Calco, Brivio, Airuno, Merate, Cernusco Lombardone, Montevecchia, Missaglia, Casatenovo, Monticello Brianza e Besana in Brianza. In alternativa, puoi raggiungere Santa Maria Hoè con il bus C46 se parti da Como, Lipomo, Tavernerio, Montorfano, Alzate Brianza, Anzano del Parco, Lurago d’Erba, Lambrugo, Nibionno, Cassago Brianza, Bulciago, Barzago, Sirtori, Cremella, Viganò, Barzanò, La Valletta Brianza, Olgiate Molgora, Calco, Merate, Imbersago, Brivio o Bergamo.






Se ti è piaciuto questo post o ti va di sostenere il progetto di Viaggiare in Brianza, puoi farlo con una piccola donazione: per me sarebbe un importante stimolo a continuare a offrirti consigli!

Vorresti scrivermi per propormi una collaborazione, darmi un suggerimento o farmi notare un errore? Puoi farlo cliccando qui sotto.

Ti è piaciuto questo post? Fallo conoscere ai tuoi amici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *