Home » Brianza » 7 musei in Brianza da vedere vicino a Milano
Musei in Brianza, il Museo del Legno di Cantù

7 musei in Brianza da vedere vicino a Milano

I musei in Brianza sono molti di più di quelli che ti potresti immaginare. Stai per conoscerne alcuni: elencarli tutti in un solo post sarebbe stato eccessivo, ma nelle righe che seguono scoprirai i più interessanti e curiosi musei vicino a Milano, a Como, a Lecco e a Monza che vale la pena di visitare.

Musei in Brianza: il Museo Civico Carlo Verri di Biassono

Tra i musei in Brianza che dovresti scoprire c’è di sicuro il Museo Civico Carlo Verri di Biassono: si trova all’interno di Cascina Cossa, presso Villa Verri.

Il cortile e il piano terra accolgono la sezione etnografica, organizzata a temi: la cucina, il lavoro dei campi, il falegname, e così via. Al primo piano c’è, invece, la sezione archeologica, che comprende una parte dedicata alla numismatica.

Il museo è aperto il venerdì mattina, il venerdì pomeriggio e il sabato pomeriggio; negli altri giorni, è necessario prenotare prima.

Il Museo Civico Carlo Verri di Biassono si trova in via San Martino 11. Se vuoi sapere come arrivare a Biassono, che cosa vedere nei dintorni e dove mangiare, clicca qui.

Musei in Brianza: il Museo della Seta Abegg di Garlate

La lista dei musei in Brianza da visitare non può non includere il Museo della Seta Abegg di Garlate.

Ospitato in una filanda settecentesca che si affaccia sul lago di Garlate, ospita invenzioni e macchine per la produzione della seta: non a caso il complesso include un grande giardino di gelsi.

I visitatori hanno l’opportunità di conoscere ogni segreto dell’allevamento del baco, della tessitura e delle applicazioni della seta in ambito cosmetico e biomedico. Sono disponibili, inoltre, percorsi didattici e laboratori interattivi.

Il museo è aperto il sabato pomeriggio, la domenica mattina e la domenica pomeriggio; negli altri giorni, solo su prenotazione per visite guidate. Il biglietto di ingresso ha un costo di 6 euro (8 euro per la visita guidata); il ridotto di 4 euro è previsto per gli under 18 e gli over 65.

Il Museo della Seta Abegg di Garlate si trova in via Statale 490. Se vuoi sapere come arrivare a Garlate, che cosa vedere nei dintorni e dove mangiare, clicca qui sotto.

Musei in Brianza: il Civico Museo di Erba

Il Civico Museo di Erba, ospitato nella Villa Comunale di Crevenna, è uno dei più interessanti musei in provincia di Como: si articola in otto sale che permettono di conoscere la storia (e la preistoria) dell’Alta Brianza e del Triangolo Lariano.

Le prime due sale sono dedicate all’età Moderna, dove è presente tra l’altro un mappale di epoca teresiana; nella sala medievale c’è, invece, una spatha longobarda. Si prosegue con l’età Tardoantica, l’età Romana, la Preistoria e la Protostoria; due sale, poi, accolgono reperti paleontologici, con i resti dell’orso delle caverne trovati nel Buco del Piombo. Inoltre, il cortile d’ingresso ospita due massi avelli, insieme ad altri reperti in pietra come macine e sarcofagi.

Il museo è aperto il martedì mattina, il giovedì mattina e il venerdì pomeriggio.

Il Civico Museo di Erba si trova in via Foscolo 23. Il post qui sotto ti suggerisce come arrivare a Erba, dove mangiare e che cosa vedere in città.

Musei in Brianza: il Museo del Legno di Cantù

Il Museo del Legno di Cantù, curato dall’azienda Riva 1920, è uno dei musei in Brianza più particolari e all’avanguardia, sin da come appare all’esterno. Si trova, infatti, al primo piano del Riva Center, un edificio interamente coperto di legno di larice.

Musei in Brianza, il Museo del Legno di Cantù
Il Museo del Legno di Cantù

Il percorso museale permette di affrontare un viaggio nella storia del legno, grazie a più di 5mila pezzi in esposizione. Oltre agli utensili e alle macchine per la lavorazione del legno, spicca il tavolo Antico, realizzato con legno di Kauri datato 480 secoli, con base in ferro progettata da Renzo Piano.

L’ingresso al museo è gratuito.

Il Museo del Legno di Cantù si trova in via Milano 110. Visto che ti trovi a Cantù, potresti approfittarne per visitare il resto della città: clicca qui sotto per leggere tutti i suggerimenti che ti servono.

Musei in Brianza: il Piccolo Museo della Tradizione Contadina di Bulciago

In questa rassegna di musei in Brianza non può mancare il Piccolo Museo della Tradizione Contadina di Bulciago, che ospita numerosi oggetti della vita contadina della seconda metà dell’Ottocento e della prima metà del Novecento.

Il museo ha sede in un edificio di inizio Novecento: le pareti interne sono ancora quelle originali.

Al primo piano sono esposti attrezzi agricoli, mentre al piano superiore ci sono tavole della fine del XIX secolo che permettono di sapere com’era il paese all’epoca: ce n’è anche una degli anni ’20 del Settecento che mostra com’era il territorio nel Catasto Teresiano.

Il Piccolo Museo della Tradizione Contadina di Bulciago si trova in via Parini, di fianco al cimitero e della Chiesetta dei Santi Cosma e Damiano. Sei curioso di sapere come arrivare a Bulciago, che cosa vedere nei dintorni e dove mangiare? Il post qui sotto ti dà tutte le risposte.

Musei in Brianza: il Museo Vita Contadina del Novecento di Verderio

Il Museo Vita Contadina del Novecento di Verderio è uno dei musei della provincia di Lecco più suggestivi, anche per la sua collocazione: si trova nei sotterranei dell’Aia di Verderio, un complesso un tempo adibito a essiccatoio delle granaglie e ora sede dell’azienda Coverd.

Musei in Brianza, l'Aia di Verderio
L’Aia di Verderio accoglie il Museo Vita Contadina del Novecento

Il museo accoglie oggetti e fotografie provenienti dalle cascine della Brianza: le immagini sono esposte lungo i cunicoli, sui muretti in pietra e pilastri. Sotto il cortile sono state ricostruite cinque ambientazioni della vita rurale del passato con tanto di attrezzi originali.

Per visitare il museo è necessario prenotare in anticipo.

Il Museo Vita Contadina del Novecento di Verderio si trova in via Sernovella 1. Se vuoi scoprire che cosa vedere a Verderio e dove mangiare, clicca qui sotto.

Musei in Brianza: il Museo di Arte Sacra di Villasanta

Il Museo di Arte Sacra di Villasanta è uno dei musei vicino a Milano più recenti, essendo stato inaugurato nel 2010. Situato accanto alla Chiesa di Santa Anastasia, si articola su due sale in cui sono ospitati suppellettili un tempo impiegate per espletare i riti religiosi e oggi non più usate a causa delle modifiche apportate alla celebrazione delle funzioni liturgiche.

Al piano superiore si possono osservare dipinti a olio, incisioni litografiche e numerose altre opere di arte sacra, oltre a un armonium portatile.

Il museo è aperto il sabato pomeriggio e la domenica mattina.

Il Museo di Arte Sacra di Villasanta si trova in piazza Martiri di Belfiore 1. Nel post qui sotto trovi le indicazioni che ti servono per sapere come arrivare a Villasanta, dove mangiare e che cosa vedere.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *