Home » Brianza » Luoghi abbandonati in Lombardia: dove fare urbex in Brianza
Luoghi abbandonati in Lombardia, la Basilica della Santissima Immacolata a Merate

Luoghi abbandonati in Lombardia: dove fare urbex in Brianza

Sei curioso di scoprire alcuni dei più affascinanti luoghi abbandonati in Lombardia? Nelle prossime righe ti parlerò di una ex azienda di compensati, una vecchia clinica, una cartiera sul fiume Lambro, un ospedale, una basilica di inizio Novecento e due splendide cascine in disuso immerse nel verde: sei pronto a fare urban exploration in Brianza?

Prima di farti conoscere sette tra i luoghi abbandonati in Lombardia più interessanti e suggestivi, non posso fare a meno di raccomandarti di rispettare sempre la proprietà privata e, più in generale, i cartelli posti a tutela della tua incolumità. Tutte le location che ti segnalo possono essere viste e fotografate da fuori: pertanto non dovresti entrare dove non è consentito.

Ok, la noiosa ma doverosa premessa è finita: ora scopriamo dove fare urbex in Brianza.

Luoghi abbandonati in Lombardia: la Medaspan a Meda

La Medaspan di Meda è uno dei più noti luoghi abbandonati in Lombardia che attirano gli appassionati di urbex in Brianza.

Si tratta di un’azienda abbandonata i cui capannoni mostrano i segni del tempo. La Medaspan si occupava, fino all’inizio degli anni Duemila, della produzione di compensati e pannelli truciolari.

Presta attenzione ai detriti per terra in cui puoi imbatterti camminando, così come alle ragnatele, alle superfici arrugginite e a ogni altro potenziale pericolo.

Se hai in mente di visitare la Medaspan, ti consiglio di affrettarti perché l’area sta per essere sottoposta a una riqualificazione che porterà alla realizzazione di un centro commerciale.

Luoghi abbandonati in Lombardia, la Medaspan a Meda
La Medaspan a Meda

Per arrivare alla Medaspan a Meda devi andare in via Generale Giardino. Se invece vuoi sapere che cosa fare a Meda, dove mangiare e che cosa vedere nei dintorni, puoi dare un’occhiata a questo post.

Luoghi abbandonati in Lombardia: Cascina Belvedere a Mariano Comense

La Cascina Belvedere di Mariano Comense è uno dei luoghi abbandonati in provincia di Como più suggestivi in cui tu possa imbatterti.

Si tratta di una tipica cascina brianzola, con tanto di fienile e pozzo. Le scritte sui muri, l’assenza di serramenti e l’erba alta nulla tolgono al fascino del posto, che per altro ha anche il pregio di trovarsi nel verde del Parco della Brughiera Briantea.

Luoghi abbandonati in Lombardia, Cascina Belvedere a Mariano Comense
Cascina Belvedere a Mariano Comense

Per arrivare alla Cascina Belvedere a Mariano Comense devi andare in via Belvedere (strada che puoi percorrere a piedi; qualora tu sia in macchina, ti consiglio di parcheggiare in via del Ciocchino). Se invece vuoi sapere che cosa fare a Mariano Comense, dove mangiare e che cosa vedere nei dintorni, puoi dare un’occhiata a questo post.

Ti interessa conoscere tutta la storia di Cascina Belvedere e trovare un bel po’ di foto di questa location? Ti basta cliccare sul post che le ho dedicato.

Luoghi abbandonati in Lombardia: la Clinica Santa Maria a Seregno

Anche la Clinica Santa Maria di Seregno rientra tra i luoghi abbandonati vicino a Milano da scoprire.

Un tempo era una struttura sanitaria all’avanguardia, ma nel 1969 chiuse; in seguito l’edificio fu comprato dall’Inps, ma il progetto di realizzazione di una sede dell’ente previdenziale non si è mai concretizzato. E così la clinica è da decenni in stato di abbandono, come può notare chiunque vi passi davanti.

Molte delle finestre e delle porte sono state murate per impedire intrusioni e occupazioni, mentre la vegetazione del giardino è incolta, tra sterpaglie e arbusti che crescono indisturbati.

Luoghi abbandonati in Lombardia, la Clinica Santa Maria a Seregno
La Clinica Santa Maria a Seregno

Per arrivare alla Clinica Santa Maria a Seregno devi andare in via Boccaccio, di fronte al civico 58. Se invece vuoi sapere che cosa fare a Seregno, dove mangiare e che cosa vedere nei dintorni, puoi dare un’occhiata a questo post.

Luoghi abbandonati in Lombardia: Cascina Casino a Olgiate Molgora

Cascina Casino a Olgiate Molgora, in località Mondonico, è un complesso settecentesco che comprende anche la Chiesa del Santo Crocifisso: se sei in cerca di luoghi abbandonati vicino a Lecco, questa è la location che fa per te.

Il Casino di Mondonico nel Settecento appartenne ai Padri Gesuiti di Monza, prima che l’ordine venisse soppresso nel 1773; a quel punto fu venduto ai nobili Secco di Aragona. Dopo ulteriori passaggi di proprietà, oggi è lasciato a sé stesso, ma perfettamente integrato nella natura che lo circonda.

Per arrivare a Cascina Casino a Olgiate Molgora devi andare in via Madonna del Sasso. Se invece vuoi sapere che cosa fare a Olgiate Molgora, dove mangiare e che cosa vedere nei dintorni, puoi dare un’occhiata a questo post.

Luoghi abbandonati in Lombardia: la Basilica della Santissima Immacolata a Merate

Tra i luoghi abbandonati in Lombardia più famosi c’è la Basilica della Santissima Immacolata di Merate.

Si tratta di una chiesa abbandonata ben visibile dall’esterno, la cui progettazione risale ai primi anni del secolo scorso: a occuparsene fu Spirito Maria Chiappetta (architetto, tra l’altro, della Chiesa dei Santi Martiri Gervaso e Protaso a Triuggio).

L’idea originale di creare una basilica che fosse in grado di attirare pellegrini da tutta la Lombardia si scontrò con la mancanza di fondi; così la chiesa fu convertita in oratorio. L’edificio, però, è in stato di abbandono da circa mezzo secolo; nonostante le condizioni di degrado conserva comunque un fascino unico.

Per arrivare alla Basilica della Santissima Immacolata devi andare in via Basilini, nei pressi di piazzale Longoni, dove c’è il cimitero. Se invece vuoi sapere che cosa fare a Merate, dove mangiare e che cosa vedere nei dintorni, puoi dare un’occhiata a questo post.

Luoghi abbandonati in Lombardia: il vecchio Ospedale Civile di Vimercate

Il vecchio Ospedale Civile di Vimercate è nel novero dei luoghi abbandonati vicino a Milano più facili da trovare, visto che si trova praticamente nel centro della città brianzola.

Dismesso dal 2010, il nosocomio è in attesa di essere riqualificato, e per il momento cattura l’attenzione degli urban explorers in Lombardia. L’edificio in stile liberty è molto elegante dal punto di vista estetico, mentre all’interno sono ancora presenti macchinari e attrezzature mediche.

L’ho già scritto, ma lo ripeto: non entrare dove non ti è permesso farlo 😉

Anche in questo caso, ti suggerisco di visitare la struttura il prima possibile, visto che sono allo studio progetti di riqualificazione che potrebbero mutarne l’aspetto in modo radicale.

Per arrivare al vecchio Ospedale Civile di Vimercate devi andare in via Emilio Cereda 6A. Se invece vuoi sapere che cosa fare a Vimercate, dove mangiare e che cosa vedere nei dintorni, puoi dare un’occhiata a questo post.

Luoghi abbandonati in Lombardia: l’ex Cartiera Villa a Briosco

Molti amanti di urbex in Brianza sono stati attratti dall’ex Cartiera Villa di Briosco. Situata nei pressi del fiume Lambro, fu costruita nella prima metà dell’Ottocento, per poi essere dismessa negli anni Settanta del secolo scorso.

Nei periodi di massima attività, qui lavoravano circa 500 persone. Il complesso è molto grande, e include anche una piccola chiesetta, purtroppo vandalizzata. In effetti graffiti e scritte oscene sono una costante di questa location, anche se non mancano murales spettacolari e suggestivi.

Luoghi abbandonati in Lombardia, la Cartiera Villa di Briosco
L’ex Cartiera Villa di Briosco

Per arrivare all’ex Cartiera Villa a Briosco devi andare in via Rossini (tra il Ristorante Bel Sit e la Trattoria del Ponte ci sono gli ingressi sbarrati: ricordati di non entrare in luoghi in cui non è consentito l’accesso!). Se invece vuoi sapere che cosa fare a Briosco, dove mangiare e che cosa vedere nei dintorni, puoi dare un’occhiata a questo post.

Ma non è tutto! In Brianza ci sono anche molti altri luoghi abbandonati che meritano di essere scoperti: alcuni puoi conoscerli grazie a questo post.






Ah, un’ultima cosa! Se pensi che questo post ti sia stato utile o comunque apprezzi il mio lavoro, puoi dimostrarmelo con una piccola donazione: per me sarebbe un importante stimolo a continuare a offrirti informazioni e consigli.

Condividi questo post
Tweet 20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *