Home » Brianza comasca » Erba » La Croce Pessina a Erba sul Monte Panigas
La vista dalla Croce Pessina a Erba sul Monte Panigas

La Croce Pessina a Erba sul Monte Panigas

Cerchi consigli per una camminata in montagna in Brianza? La Croce Pessina a Erba sul Monte Panigas può essere la meta giusta per te: la si raggiunge affrontando un sentiero impegnativo ma alla portata di tutti. Nelle prossime righe ti spiegherò da dove partire e ti fornirò tutte le informazioni utili per scoprire questo tragitto.

La mano della Croce Pessina a Erba sul Monte Panigas
Che cos’è questa mano gigante? Tra poco lo scoprirai

Il percorso che da Erba ti conduce in vetta al Monte Panigas si sviluppa lungo il Sentiero della Dara ed è piuttosto breve (circa un’ora, partendo da Crevenna): tuttavia presenta tratti abbastanza ripidi, che si faranno “sentire” soprattutto se non sei allenato. Niente di impossibile, comunque; e in più il sentiero è sempre largo e sicuro. Insomma, anche se non sei un camminatore provetto puoi farcela, magari concedendoti delle pause di tanto in tanto.

La Croce Pessina a Erba sul Monte Panigas da Crevenna
La Croce Pessina

Un consiglio: indossa degli scarponcini resistenti per sopportare le sconnessioni di molti punti della mulattiera. I tuoi piedi ti ringrazieranno!

Il panorama dalla Croce Pessina a Erba sul Monte Panigas
Il panorama non è niente male 🙂

Lungo il percorso, tra l’altro, ti imbatterai nel Sasso d’Erba, una delle più note palestre di roccia dove arrampicare in Brianza.

Dove parcheggiare

Per imboccare il sentiero che ti porta alla Croce Pessina di Erba sul Monte Panigas puoi lasciare la macchina nel parcheggio del cimitero di Crevenna, in via San Giorgio, e da qui percorrere i tornanti che ti conducono fino all’eremo di San Salvatore.

In alternativa puoi recarti in via Minoretti o in via dei Castani e parcheggiare nei pressi del Ristorante Al Glicine. Alcuni stalli di sosta sono contrassegnati da una scritta che indica che il posto è riservato ai clienti del locale: per non avere dubbi puoi comunque entrare e chiedere se sia possibile parcheggiare o meno.

Nel caso in cui tu abbia in mente di arrivare a Erba in treno, tieni presente che la stazione cittadina si trova a circa 2 chilometri di distanza, quindi ti ci vorrà circa mezz’ora per arrivare al punto di partenza.

Se invece ti sposti in autobus, la fermata più vicina è quella di Crevenna-Chiesa della linea C99. Una volta sceso dal pullman, lasciati la chiesa sulla destra e vai dritto in via San Giorgio; superato il sottopasso, o prosegui in via San Giorgio o giri a sinistra in via Minoretti, a seconda del punto in cui vuoi imboccare il sentiero.

La vista dalla Croce Pessina a Erba sul Monte Panigas
La vista dalla vetta del Monte Panigas

Il percorso verso la Croce Pessina a Erba sul Monte Panigas

Puoi iniziare il sentiero che ti condurrà alla Croce Pessina di Erba sul Monte Panigas da via Minoretti, dove trovi i cartelli segnavia che ti indicano la strada da percorrere: tieni presente che tu dovrai seguire il tragitto verso la Capanna Mara.

I cartelli segnavia a Crevenna
I cartelli segnavia in via Minoretti

Incamminati lungo la salita di via Minoretti, in modo da lasciarti il Ristorante Al Glicine alla tua destra. In corrispondenza dell’acquedotto, la strada asfaltata finisce per lasciare spazio a una mulattiera ampia ma già abbastanza faticosa.

Il sentiero per la Croce Pessina a Erba
L’inizio del sentiero

Sulla sinistra c’è il bosco, mentre alla tua destra puoi ammirare il lago di Pusiano.

La vista sul lago di Pusiano da Erba
La vista sul lago di Pusiano

Dopo poco ti imbatterai in una cappella sulla sinistra.

La cappella sul sentiero della Dara a Erba
La cappella lungo il sentiero
L'edicola della cappella del Sentiero della Dara
Un dettaglio della cappella

Dopo un paio di tornanti, incrocerai la strada che permette alle auto di raggiungere l’Eremo di Salvatore, ed è proprio qui che arriverai nel giro di breve tempo.

L'Eremo di San Salvatore
Eccoti giunto all’Eremo di San Salvatore

Alla tua sinistra un grande spiazzo verde, noto come Campirun.

Il Campirun all'Eremo di San Salvatore
Il Campirun, lo spiazzo verde accanto all’Eremo di San Salvatore

Di fronte ci sono tavoli e panchine, ideali per una piccola sosta.

Tavoli e panchine all'Eremo di San Salvatore
Tavoli e panchine per una sosta ristoratrice

Aggirando l’eremo e tenendolo sulla destra, puoi goderti un panorama unico.

Erba, l'Eremo di San Salvatore
La vista dall’Eremo di San Salvatore

Superato l’eremo, prosegui nel bosco. Il sentiero è sempre ben segnalato.

I segnavia del Sentiero della Dora
I segnavia lungo il Sentiero della Dara

Arrivi, così, a Cipilòò Ròss: sei a 620 metri di altitudine.

Cipilòò Ròss
Sei in località Cipilòò Ròss

La pendenza continua a essere impegnativa; ti lascerai una piccola croce sulla destra.

La croce sul Sentiero della Dora a Erba
La croce lungo il Sentiero della Dara

Ed eccoti a un bivio: tu continua a seguire le indicazioni per la Capanna Mara.

Sentiero della Dora: i cartelli segnavia
I cartelli segnavia lungo il sentiero: per ora segui le indicazioni per la Capanna Mara

Così, raggiungerai il Sasso d’Erba: impossibile non notarlo alla tua sinistra. Si tratta di una delle palestre di roccia più note del Triangolo Lariano, con due pareti arrampicabili: la Sud e la Nord Ovest. Le arrampicate disponibili sono di diverse difficoltà, e tutte le vie sono attrezzate con fittoni resinati e catena alle soste.

Il Sasso d'Erba
Il Sasso d’Erba

Superato il Sasso d’Erba, la mulattiera lastricata è più agevole.

Erba, il Sentiero della Dora
Dopo la sosta al Sasso d’Erba, si riprende a camminare

Come sempre, continua a seguire le indicazioni per la Capanna Mara.

I segnavia per la Croce Pessina
Segui sempre le indicazioni per la Capanna Mara

Alla tua sinistra, una croce in località Panigàà.

Panigàà ad Erba
Il cartello che segnala la località Panigàà

Poco dopo, invece, ti ritrovi in località Zapelon.

Zapelon a Erba
Qui, invece, sei in località Zapelon

Oltrepassato un grande prato con un tavolo all’ombra di un castagno, i cartelli ti segnalano di svoltare a sinistra.

I cartelli segnavia per la Croce Pessina
Come sempre, prosegui per la Capanna Mara

A questo punto, la mulattiera si fa molto più agevole.

Il sentiero per la Croce Pessina a Erba sul Monte Panigas
Ormai manca poco al traguardo

Ora aguzza lo sguardo, perché alla tua sinistra troverai un cartello in legno con le indicazioni per la Crus Pisina: la Croce Pessina, appunto. Quindi abbandona il sentiero principale e vai a sinistra, come ti suggerisce il cartello.

La Crus Pisina sul Monte Panigas
Il cartello che indica la deviazione per la Crus Pisina

Ormai manca poco al traguardo, anche se questo tratto è piuttosto ripido: sei in località Praa Buaröla.

Praa Buarola
Praa Buaröla

La Croce Pessina a Erba sul Monte Panigas (e la campana da suonare)

Alla tua sinistra, un’area verde con una piazzola per l’atterraggio degli elicotteri di soccorso: vale la pena di concedersi una sosta per andare ad ammirare il lago di Pusiano.

La vista sul lago di Pusiano dal Monte Panigas
La vista sul lago di Pusiano dal Monte Panigas

E, finalmente, eccoti arrivato alla Croce Pessina, sulla vetta del Monte Panigas. Pare che già tre secoli fa sorgesse una croce in questo punto; quella attuale, in ferro, è stata installata nel 1989. Essa viene illuminata nelle ore notturne in occasione della festa patronale della parrocchia di Santa Maria Maddalena di Crevenna, ma anche per le più importanti solennità liturgiche, grazie al lavoro svolto dai volontari del posto.

La Croce Pessina a Erba sul Monte Panigas
La Croce Pessina a Erba sul Monte Panigas

La croce riporta i nomi dei quattro evangelisti; davanti non passa inosservata la grande mano scolpita che sorregge il Vangelo, a mo’ di altare.

Croce Pessina, la scultura della mano
L’altare a forma di mano che sorregge il Vangelo davanti alla Croce Pessina

E c’è anche una campana, proveniente dal campanile della chiesa di Crevenna, che è stata collocata qui con l’aiuto di un elicottero. Volendo, puoi suonarla: tira la corda (con un po’ di forza) e lasciati stupire dal suono che ne scaturisce.

La campana della Croce Pessina a Erba sul Monte Panigas
La grande campana che puoi suonare in vetta al Monte Panigas

Ma la location della Croce Pessina a Erba sul Monte Panigas è anche uno dei luoghi più belli dove fare picnic in Brianza. Come vedi ci sono diversi tavoli con panchine.

I tavoli alla Croce Pessina di Erba
L’area dedicata al ristoro in cima al monte Panigas

E se hai voglia di un barbecue, il posto è attrezzato anche per questo.

Il barbecue alla Croce Pessina a Erba
La zona per il barbecue

E così sei arrivato a destinazione: ora non ti rimane che goderti il panorama, sperando in un cielo limpido. Sotto di te:

Il paesaggio dalla Croce Pessina a Erba sul Monte Panigas
Lì in fondo, il lago di Alserio

Che cosa vedere a Erba

Oltre alla Croce Pessina e al Monte Panigas, sono davvero tante le location che meritano di essere esplorate a Erba. Ti piacerebbe conoscerle tutte? Ho provato a riassumerle nel post qui sotto: leggendolo potrai scoprire che cosa vedere a Erba, ma anche dove mangiare e come arrivare.






Spero di averti fatto scoprire qualcosa di nuovo con questo post! Se ti va di supportarmi e aiutarmi a scriverne di nuovi, hai la possibilità di lasciarmi una donazione cliccando qui sopra. Sarebbe importante per me 🙂

Vuoi contattarmi e non sai come fare? Ti basta cliccare qui sotto, e potrai scrivermi per:

  • darmi un consiglio;
  • propormi una collaborazione;
  • segnalarmi un errore;
  • qualunque altro motivo tu voglia!
Ti è piaciuto questo post? Fallo conoscere ai tuoi amici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *