Home » Provincia di Monza » Besana in Brianza » Besana in Brianza, le persiane colorate di Cascina Villarosa
Besana in Brianza, le persiane colorate

Besana in Brianza, le persiane colorate di Cascina Villarosa

Ti è mai capitato di vedere a Besana in Brianza le persiane colorate di Cascina Villarosa? Se non sai a che cosa mi riferisco, non perderti questo post: ti parlerò di una cascina storica che è stata decorata in maniera davvero speciale dal suo proprietario. Come? Con una fresatrice, dei colori e tanto tanto amore.

Cascina Villarosa a Besana in Brianza

Cascina Villarosa è una delle tante cascine antiche di Besana in Brianza che sono sopravvissute al trascorrere del tempo.

Cascina Villarosa, le persiane colorate a Besana in Brianzaa
Cascina Villarosa e le sue persiane colorate

La cascina si trova su un terreno che per lungo tempo è appartenuto al monastero di Brugora.

Nel 1798 – era l’epoca dell’occupazione napoleonica – i francesi emanarono una serie di leggi con le quali venivano soppressi monasteri, ordini religiosi e congregazioni: una sorte che toccò anche al monastero di Brugora.

Il terreno, dunque, finì a un milanese che faceva parte delle milizie napoleoniche. Negli anni ’20 del XIX secolo venne costruita la cascina: Villarosa era il cognome della moglie del proprietario del terreno.

Cascina Villarosa a Besana in Brianza
Una nicchia realizzata dove in precedenza c’era una finestra, con l’indicazione del nome della cascina

Meraviglie di Besana in Brianza: le persiane colorate di Cascina Villarosa

E tu hai mai notato a Besana in Brianza le persiane colorate di Cascina Villarosa? Se ci passi a fianco non puoi che rimanerne stupito!

Cascina Villarosa a Besana
Cascina Villarosa

Le persiane sono state decorate a partire dall’inizio degli anni ’90 dal proprietario della cascina, Gianluigi Cerizzi, che vi ha rappresentato figure maschili e femminili, con soggetti ispirati all’arte egizia, a quella assiro babilonese, a quella rinascimentale e a quella astratta.

Il tema centrale è il matrimonio, o comunque l’amore in generale: ogni casa è un nido d’amore e al tempo stesso il coronamento di un sogno per tutte le coppie.

Besana in Brianza, le persiane colorate
Ma quanto è bella? 🙂

Cerizzi ha realizzato le decorazioni dedicandole alla moglie Angela, ma ovviamente tutti si possono riconoscere nell’universalità dell’amore.

C’è un ordine preciso con il quale le persiane vanno osservate e interpretate: il punto di partenza è rappresentato dalla finestra centrale del primo piano, che ritrae uno sposo e una sposa.

Besana in Brianza, le persiane colorate di Cascina Villarosa
La raffigurazione dello sposo e della sposa, ispirata all’arte egizia

Accanto, sia a destra che a sinistra sono rappresentate scene di vita quotidiana. A sinistra, in particolare, si nota un uomo anziano che tiene in mano lo scettro del comando.

Se ci fai caso, la barba della figura maschile rappresentata al centro è diversa da quella della figura maschile a sinistra. Nel primo caso, infatti, Cerizzi si è ispirato all’arte egizia; nel secondo caso all’arte assiro babilonese.

Cascina Villarosa a Brugora, le persiane colorate di Besana in Brianza
Le persiane del primo piano di Cascina Villarosa

Se le immagini del primo piano richiamano la terra, quelle del secondo piano evocano il cielo.

Le persiane di Cascina Villarosa
Lui e lei “In cielo”

In centro, sono raffigurati il sole e la luna: lui e lei sono due mondi che si uniscono. A sinistra puoi osservare la donna (con il sole e la chiave del comando), mentre a destra viene presentato l’uomo (con un airone).

Cielo e terra nelle persiane di Cascina Villarosa
A sinistra, il sole e la luna; a destra l’airone

Le persiane del piano terra, infine, propongono delle figure astratte a sinistra e in centro, e due cavalieri rappresentati in stile rinascimentale sulla destra.

Le persiane colorate di Cascina Villarosa
Figure astratte a sinistra e cavalieri rinascimentali a destra

Ma non è tutto! Se presti attenzione ai davanzali, vedrai che su ogni bordo è riportata una lettera: compongono il nome ANGELA, in onore della moglie di Gianluigi.

Besana in Brianza, Cascina Villarosa
La prima A di Angela

Come vedi, in tutte le scene lui e lei sono uguali, e nessuno dei due è in primo piano o prevarica rispetto all’altro: nella coppia si è pari.

[Ti piacerebbe scoprire altri posti in Brianza sorprendenti come questo? Inizia a seguire la pagina Facebook di Viaggiare in Brianza, e ogni giorno potrai conoscere luoghi, persone e attività da non perdere a pochi chilometri da Milano e da Como]

Non cercare un significato simbolico preciso in ogni elemento raffigurato: il senso di queste decorazioni è solo quello di celebrare l’amore e al tempo stesso diffondere bellezza.

Ah, e la cosa davvero sorprendente è che le persiane sono decorate non solo all’esterno, ma anche all’interno. Quindi, in qualsiasi caso quando passerai di qui potrai goderti lo spettacolo, sia che le ante siano aperte, sia che le ante siano chiuse.

Le persiane colorate di Besana in Brianza a Brugora
Arte dentro e fuori

Ma come sono state realizzate queste decorazioni? Prima disegnate a mano libera, poi incise con una fresatrice e infine colorate in acrilico.

Brugora, le persiane colorate di Besana in Brianza
Le persiane astratte di Cascina Villarosa

Gianluigi Cerizzi ha fatto tutto da solo, con passione e divertimento, nel tempo libero concessogli dal suo lavoro (è odontotecnico a Lissone). Nato nel 1955, Gianluigi già a sei anni frequentava la bottega da falegname del papà, ed è lì che è nata la sua passione per l’artigianato del legno.

Le persiane di Cascina Villarosa a Besana
Uno dei disegni di Gianluigi Cerizzi

Io ovviamente non posso che ringraziarlo per avermi accolto in casa sua e avermi raccontato la storia di queste persiane colorate. Che in fondo è un po’ la storia della sua vita.

Come vedere a Besana in Brianza le persiane colorate di Cascina Villarosa

Cascina Villarosa, con le sue fantastiche persiane decorate, si trova nella frazione di Brugora a Besana in Brianza, in via Cavour 30, a pochi metri dal confine con Correzzana.

Come arrivare a Cascina Villarosa a Besana
Ogni singola anta è una fantastica sorpresa

Potresti arrivare qui in bici, ma tieni presente che questa è una zona di continui saliscendi: quindi, se non sei allenato poi le tue gambe ti chiederanno il conto.

Se preferisci una passeggiata, invece, tieni presente che via Cavour – la strada che ti porta fino a Cascina Villarosa partendo dal Monastero di Brugora – è piuttosto stretta e priva di marciapiede. Insomma, massima attenzione!

Nel caso in cui tu decida di arrivare a Besana in Brianza in auto, ti consiglio di lasciare la macchina a Correzzana nei parcheggi di via Monterosa. Allo stop con l’edicola votiva della Madonnina del Casott gira a destra e all’incrocio con la piccola rotonda vai a sinistra; dopo pochi metri vedrai Cascina Villarosa alla tua sinistra.

Hai in mente di arrivare a Besana in Brianza in treno? La stazione ferroviaria più vicina è quella di Villa Raverio, ma si trova a quasi 5 chilometri di distanza. Uscito dalla stazione, vai a destra in via Volta e poi gira a sinistra in via Kennedy; prosegui fino a una rotonda e qui svolta a destra in via De Gasperi. Vai sempre dritto fino a un semaforo, dove devi girare a destra in via Cimabue; continua fino a quando incrocerai sulla sinistra via Cavour (segui anche le indicazioni per il monastero di Brugora). Imbocca questa strada, al successivo incrocio mantieniti sulla destra e vai dritto; superate la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo e la casa di riposo, continua lungo la strada fino a quando non troverai la cascina sulla tua destra.

Infine, scegliendo di arrivare a Besana in Brianza in autobus puoi fare riferimento alla linea Z232 e scendere alla fermata Dante/Umberto I. Da qui, supera la rotonda della chiesa per proseguire lungo via Vittorio Emanuele I e vai dritto fino al primo grande incrocio; oltrepassalo e continua lungo via Puccini. Segui questa strada, andando poi dritto in via Buonarroti; al semaforo vai a sinistra in via Cimabue. A questo punto segui le indicazioni che ho scritto nel paragrafo sopra.

Che cosa vedere a Besana in Brianza

Sono sicuro che a Besana in Brianza le persiane colorate di Cascina Villarosa ti stupiranno, ma di buone ragioni per visitare la città ce ne sono tante altre! Un esempio? Il ciliegio monumentale con la sua entusiasmante fioritura in primavera. Per sapere che cosa vedere a Besana in Brianza (ma anche dove mangiare e come arrivare) puoi leggere direttamente il post qui sotto, dove troverai consigli (spero) utili per una gita fuori porta.

… e che cosa vedere a Correzzana

Come ti dicevo, Cascina Villarosa si trova a Besana in Brianza, ma a pochi metri dal confine con Correzzana: ecco perché potresti approfittarne per andare alla scoperta anche di questo piccolo paese. Se non sai dove andare, non preoccuparti: nel post qui sotto ti racconto che cosa vedere a Correzzana e perché vale la pena di regalarsi una passeggiata qui.






Grazie per essere arrivato fino a qui! Spero che tu abbia gradito la lettura e che questo post ti abbia permesso di scoprire qualcosa di nuovo. Come vedi, tutti i contenuti su Viaggiare in Brianza sono gratuiti, e nel sito non ci sono pubblicità né banner invasivi. Ecco perché, se vuoi aiutarmi con le spese di gestione del sito, hai la possibilità di lasciarmi una donazione cliccando qui sopra. Per me sarebbe uno stimolo fondamentale!

Hai trovato un errore o un’informazione non aggiornata in questo o in altri contenuti del sito? Se vuoi, scrivimi per segnalarmi ciò che non va: cercherò di correggere il prima possibile.

Ma ovviamente puoi contattarmi anche per altri motivi: per esempio per inviarmi un suggerimento, per sponsorizzare la tua attività su Viaggiare in Brianza o perché ti piacerebbe far conoscere i tuoi prodotti o servizi attraverso il sito. Mi trovi su:

Ti è piaciuto questo post? Fallo conoscere ai tuoi amici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *