Home » Provincia di Monza » Cogliate » Che cosa fare a Cogliate: guida per turisti
Cosa fare a Cogliate, la Chiesa di San Giuseppe

Che cosa fare a Cogliate: guida per turisti

Che cosa fare a Cogliate? Il post che stai per leggere ti rivela i posti più belli, più strani, più suggestivi o semplicemente più importanti da vedere in paese: preparati a un tour tra torri, chiese e ville che ti faranno tornare indietro nel tempo. Senza dimenticare tutto il verde del Parco delle Groane, ovviamente.

La città

Paese di poco meno di 9mila abitanti della provincia di Monza e Brianza, Cogliate è nota per ospitare la sede dell’azienda Giochi Preziosi: se da bambino hai giocato con il Cicciobello, il Super Liquidator o i Gormiti, sai di che cosa sto parlando.

Che cosa fare a Cogliate: i monumenti da vedere

Che cosa vedere a Cogliate? Potresti iniziare il tuo tour del paese da via Cardinal Minoretti 35, all’angolo con via Garibaldi, per ammirare una splendida casa a torre.

Cosa fare a Cogliate, la casa torre di via Minoretti
La casa a torre all’incrocio tra via Minoretti e via Garibaldi

Da qui, lasciandoti la torre alle spalle e imboccando via Minoretti, ti immergi nel centro storico di Cogliate. Superato il municipio, raggiungi piazza della Chiesa, sulla quale si affaccia la Chiesa di San Giuseppe. Costruita alla fine dell’Ottocento in stile gotico con pianta a tre navate, all’interno accoglie le statue di San Luigi, Sant’Antonio, Sant’Agnese e San Dalmazio. Sulla porticina del tabernacolo, invece, puoi osservare la rappresentazione di un pellicano che nutre i propri piccoli con il sangue; sul lato destro sono presenti due pavoni, simbolo di eternità.

Cosa fare a Cogliate, la Chiesa di San Giuseppe
La Chiesa di San Giuseppe

Alla sinistra della chiesa trovi Casa Velzi, edificio con pianta a U e due ali asimmetriche. Riconoscibile per il colore rosa che la contraddistingue, presenta un portale in pietra ad arco a tutto sesto con portone in legno, eredità del suo antico passato.

Cosa fare a Cogliate, Casa Velzi
Casa Velzi

A destra della chiesa, invece, non passa inosservato il bell’ingresso con arco a sesto acuto della Casa del Parroco.

Cosa fare a Cogliate, la Casa del Parroco
La Casa del Parroco

A questo punto, lasciandoti la Casa del Parroco sulla sinistra, percorri via IV Novembre fino a imbatterti nel Pozzo detto Di Sotto, di fronte al civico 29. Si tratta di una ricostruzione dell’antico pozzo del paese, che un tempo si trovava nei pressi della chiesa.

Cosa fare a Cogliate, il Pozzo detto di Sotto
Il pozzo nel centro di Cogliate

Pochi metri più in là, sulla tua sinistra, in via IV Novembre 31 c’è l’antico Palazzo Rovelli, risalente al Seicento. L’edificio al momento è in stato di degrado, ma conserva un fascino magnetico.

Cosa fare a Cogliate, Palazzo Rovelli
Palazzo Rovelli

Continuando lungo la strada, all’angolo con via Trento puoi ammirare un’altra splendida casa a torre.

Cosa fare a Cogliate, la casa a torre di via Trento
La casa a torre all’incrocio tra via IV Novembre e via Trento

Andando dritto, imbocchi via Dante: prosegui fino al civico 78, di fronte al quale inizia il viale alberato che ti conduce alla Chiesa di San Damiano, o Santuario della Beata Vergine Maria di San Damiano (accessibile anche da via Petrarca). Caratterizzata da una facciata in stile tardo romanico realizzata in sassi e mattoni, la chiesa presenta una torre campanaria rinascimentale. All’interno, la parete absidale ospita un affresco della Crocifissione del Quattrocento, mentre la decorazione della cappella della Madonna è del Cinquecento. Accanto all’altare sono rappresentate le figure di San Sebastiano e Sant’Antonio.

Cosa fare a Cogliate, la Chiesa di San Damiano
La Chiesa di San Damiano

Ora torna indietro fino all’incrocio tra via Dante e via IV Novembre, poi gira a destra in via Piave: raggiungendo il civico 31 potrai ammirare sulla sinistra il bell’edificio del Fabbricone, una cascina edificata attorno al 1810.

Cosa fare a Cogliate, il Fabbricone
La cascina del Fabbricone

Poco oltre, in via Piave 105 subito dopo l’incrocio con via Monte Resegone, sorge Villa Luigia, costruita a cavallo tra la fine del XIX secolo e l’inizio del XX. La villa è protetta dalla vegetazione del parco che la circonda, ma anche da fuori è visibile la torretta centrale, su cui è presente l’iscrizione a graffito Wight is Wight, tratta dalla canzone omonima di Michel Delpech (rifatta in Italia dai Dik Dik con il titolo L’isola di Wight).

Cosa fare a Cogliate, Villa Luigia
La torretta di Villa Luigia

Non solo: accanto all’ingresso, sul muro è presente una targa stampata con la scritta All this beauty is of God e lo stemma dell’isola.

Cogliate, Villa Luigia
Il motto dell’Isola di Wight

Di fronte alla villa, invece, c’è Cascina Clerici, risalente almeno al 1836, ma più probabilmente agli inizi dell’Ottocento: in passato era la porta di ingresso al paese per chi proveniva da Barlassina.

Cosa fare a Cogliate, Cascina Clerici
Cascina Clerici

Che cosa fare a Cogliate: gli itinerari naturalistici

Il territorio di Cogliate fa parte del Parco delle Groane: un’altra delle risposte al quesito “che cosa vedere a Cogliate?”, soprattutto se vuoi concederti una gita la domenica nei dintorni di Milano. Il sentiero 1, in particolare, ti permette di entrare nella splendida Riserva Naturale dei Boschi di Sant’Andrea: puoi accedervi da via Adige, da via Cappelletta o da via Montecatini.

A Cogliate, inoltre, c’è uno dei posti dove pescare in Brianza: è il Lago Clerici, che si trova in via Piave 131.

Dove mangiare a Cogliate

Se cerchi un locale dove mangiare hamburger in Brianza puoi andare al Sandalmazi: è in via De Gasperi 35. Nel menù trovi anche gli sciatt con riduzione di mosto al Campari, il galletto in salsa teriaki e le crespelle al carbone vegetale con funghi porcini.

Tra le pizzerie di Cogliate ti segnalo il Ristorante Laghetto, in via Piave 131: è aperto a pranzo tutti i giorni e a cena dal giovedì alla domenica.

Uno dei migliori posti dove mangiare a Cogliate è Dervì, in via Manzoni 3.

Preferisci scoprire dove mangiare a Cogliate il gelato? L’Albero dei Gelati in via Volta 1 è la location giusta per te.

Un’ottima pizzeria di Cogliate è La Bottega della Pizza, in via Piave 144, che offre anche il servizio d’asporto.

La Primula, invece, è uno dei bar dove fare apericena in Brianza il sabato e la domenica: la consumazione minima è di 6 euro. Il locale si trova in via Montecatini 31 ed è chiuso il lunedì.

Come arrivare a Cogliate

Come arrivare a Cogliate in auto? Provenendo da Milano devi percorrere la A9 fino all’uscita di Origgio. Alla prima rotonda dopo lo svincolo vai dritto e prosegui lungo la SP 527: arrivato a Solaro, alla prima rotatoria svolta a sinistra in via per Saronno. Supera una prima rotonda, e alla seconda gira a destra in via Mazzini: quindi vai dritto fino a via Brera, una traversa sulla sinistra. Proseguendo lungo quella strada, giungerai a destinazione.

Provenendo da Como devi percorrere la A9 fino allo svincolo con la A36 (la Pedemontana). Prosegui lungo la Pedemontana ed esci a Bregnano / Lazzate; alla prima rotonda gira a destra, e a quella successiva svolta a sinistra. Supera un’altra rotatoria e, a quella seguente, vai a destra; quindi continua su quella strada e segui le indicazioni.

A Cogliate non ci sono stazioni ferroviarie. Per arrivare a Cogliate in treno puoi fare riferimento alla stazione di Ceriano Laghetto, servita dalla linea suburbana S9 di Milano e collegata, tra l’altro, con Cesano Maderno, Seveso, Seregno, Desio, Lissone e Monza.

Per arrivare a Cogliate in autobus puoi sfruttare la linea Z161, che passa da Saronno e Ceriano Laghetto, o la linea Z163, che passa da Lazzate, Misinto, Ceriano Laghetto, Cesano Maderno, Seveso e Limbiate.






Tutti i contenuti di Viaggiare in Brianza sono gratuiti, ma per redigerli c’è stato bisogno di tempo, impegno e fatica: se ti va di ripagarmi puoi farlo attraverso una donazione, anche piccola.

Cliccando qui sotto, invece, puoi sapere chi sono e perché ho deciso di realizzare questo sito.

Ti è piaciuto questo post? Fallo conoscere ai tuoi amici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *