Home » Brianza comasca » Capiago Intimiano » Che cosa fare a Capiago Intimiano: guida per turisti
Cosa fare a Capiago Intimiano, la Chiesa di San Leonardo

Che cosa fare a Capiago Intimiano: guida per turisti

Che cosa fare a Capiago Intimiano? Se sei alla ricerca di qualche idea per organizzare una gita in Brianza con i bambini, i suggerimenti che trovi nelle prossime righe fanno al caso tuo: hai l’occasione per scoprire un paese poco noto, ricco di splendidi edifici da vedere e con sentieri immersi nel verde dei boschi.

La città

Paese di poco più di 5mila abitanti della Brianza comasca, Capiago Intimiano si trova sulle colline a sud est di Como.

Curiosità: dal punto di vista della liturgia cattolica, Capiago è di rito romano, perché fa parte della diocesi di Como, mentre Intimiano è di rito ambrosiano, perché fa parte dell’arcidiocesi di Milano.

Che cosa fare a Capiago Intimiano: i monumenti da vedere

Sei curioso di sapere che cosa vedere a Capiago Intimiano? In piazza della Chiesa puoi scoprire la Chiesa dei Santi Vincenzo e Anastasio, edificio con pianta a croce latina che accoglie all’interno superfici interamente affrescate. Merita di essere notato, sopra l’arco della quinta campata, il medaglione delimitato da statue di due angeli. Da ammirare anche la pala d’altare dell’altare maggiore.

[Sai che mettendo Mi Piace alla pagina Facebook di Viaggiare in Brianza puoi scoprire i posti più belli della Brianza? Luoghi abbandonati, luoghi selvaggi e tante altre mete per gite fantastiche!]

Le altre risposte alla domanda “che cosa vedere a Capiago Intimiano?” sono:

  • in via Montecastello (all’incrocio con via Don Santini), dove trovi la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo;
  • in via San Carlo, dove puoi ammirare la Chiesa di San Carlo;
  • in via Salvadera 2, dove sorge Villa Castelli;
  • in via Roncaccio 10, dove si trova Villa Soave, abitata dal noto architetto e costruttore Bruno De Mico fino alla sua morte;
  • in via del Carroccio 3, dove c’è l’ex Castello di Ariberto, che oggi ospita i locali della biblioteca cittadina;
  • in via Vittorio Emanuele, dove merita di essere vista la Chiesa di San Leonardo.
Cosa fare a Capiago Intimiano, la Chiesa di San Leonardo
La Chiesa di San Leonardo a Capiago Intimiano

Il sagrato della chiesa ospita una statua di Ariberto da Intimiano, arcivescovo di Milano nell’XI secolo.

Proprio di fronte alla Chiesa di San Leonardo, inoltre, è presente un murales che racconta il campanilismo tra Capiago e Intimiano: prima che i due paesi venissero uniti nel 1928, il confine che li separava si trovava proprio in corrispondenza dell’attuale piazzale della chiesa. Ecco, quindi, la raffigurazione (realizzata dalla pittrice Giusi Valente) tra i buoi di Capiago e i topi di Intimiano.

Cosa fare a Capiago Intimiano, il murales della Chiesa di San Leonardo
Il murales di fronte alla Chiesa di San Leonardo a Capiago Intimiano (foto di Fabio Caironi)

La stessa piazza ospita un altro splendido murales, che raffigura un roccolo (costruzione molto diffusa un tempo in paese), realizzata da Stefano Gaffuri.

Che cosa fare a Capiago Intimiano: gli itinerari naturalistici

I boschi di Capiago Intimiano rappresentano un’ottima meta se hai voglia di una gita in Brianza in mezzo alla natura. Di fronte alla Chiesa di San Carlo, per esempio, inizia il sentiero per Capiago, ma un’altra piacevole passeggiata è quella che parte da Strada delle Fontane.

Da questa strada puoi raggiungere Villa Il Campaccio, situata su un dosso in cui vengono coltivate numerose varietà di rododendri e azalee. La villa, per altro, è stata costruita nel dopoguerra su progetto di Fritz August Breuhaus de Groot, celebre architetto tedesco autore anche del monumento di Ataturk ad Ankara.

Dove mangiare a Capiago Intimiano

Tra i migliori posti dove mangiare a Capiago Intimiano ti segnalo il Ristorante Grillo, in via Chigollo 6: è aperto a cena tutti i giorni e a pranzo dal giovedì al lunedì.

Il Pashà, invece, è una pizzeria di Capiago Intimiano che offre il servizio d’asporto: la trovi in via Umberto I. Ogni pizza può essere richiesta anche con l’impasto senza glutine con un supplemento di 4 euro.

Un’altra ottima pizzeria a Capiago Intimiano è Marialia, in via Bossi 1.

Se cerchi un locale dove fare aperitivo in Brianza, invece, puoi recarti da Lilli e il Vagabondo, in via Serenza 92.

In alternativa, anche il Bar Frigerio è una splendida location per un apericena in Brianza: è in piazza San Pietro 4.

Ti consiglio di provare, poi, il Ristorante Da Rosa: nel menù spiccano il risotto con cicale, vongole e puntarelle, la trilogia di ostriche e i polipetti in umido su polenta alla griglia. Questo ristorante di Capiago Intimiano è situato in via Fiume 19 ed è chiuso il lunedì.

Nel novero dei locali dove mangiare a Capiago Intimiano, infine, non dimenticarti della Trattoria Pizzeria Stilo, in via Canturina 5

Come arrivare a Capiago Intimiano

Come arrivare a Capiago Intimiano in auto? Provenendo da Milano devi percorrere l’Autostrada A8 in direzione Varese / Como / Chiasso e prendere l’uscita A9 per Como / Chiasso; quindi prosegui sull’autostrada fino all’uscita A59 e imbocca la A59 (la Tangenziale di Como). Vai sempre dritto: supera una rotonda e subito dopo gira a sinistra in via alla Guzza; all’incrocio successivo vai a destra in via Acquanera. Alla rotatoria che incrocia via Canturina gira a destra, poi segui le indicazioni che trovi sulla strada.

Provenendo da Como, devi andare in via Mirabello e imboccare la SP 28: quella è la strada che ti condurrà a destinazione.

A Capiago Intimiano non ci sono stazioni ferroviarie. Per arrivare a Capiago Intimiano in treno devi fare riferimento alla stazione di Cantù, servita dalla linea ferroviaria Como-Lecco e collegata, tra l’altro, con Brenna, Anzano del Parco, Merone, Rogeno, Molteno, Oggiono, Galbiate, Civate e Valmadrera.

Per arrivare a Capiago Intimiano in autobus puoi sfruttare la linea C50, che passa da Como, Cucciago e Cantù, o la linea C52, che a sua volta collega il paese con Cantù e Como.

Condividi questo post
Tweet 20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *