Home » Provincia di Monza » Varedo » Che cosa fare a Varedo: guida per turisti
Varedo, Villa Bagatti Valsecchi

Che cosa fare a Varedo: guida per turisti

Che cosa fare a Varedo? Grazie a Villa Bagatti Valsecchi e al verde del Parco Grugnotorto Villoresi, i luoghi da visitare se passi da queste parti durante una gita in Brianza non mancano di certo, anche se ami le escursioni in bici. E se vuoi fermarti a cena, qui trovi consigli sui migliori ristoranti cittadini.

La città

Attraversata dal fiume Seveso, la città di Varedo è situata a meno di 10 chilometri da Monza e a 16 chilometri da Milano.

Che cosa fare a Varedo: i monumenti da vedere

Vuoi sapere che cosa vedere a Varedo? Potresti iniziare il tuo tour della città da piazza Parrocchiale: qui puoi osservare la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo, che ha da poco festeggiato il secolo di vita. Progettata da Giuseppe Bagatti Valsecchi, conserva al proprio interno la reliquia della costola di Sant’Aquilino: una delle tante reliquie di santi cristiani in Brianza.

Cosa fare a Varedo, la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo
La Chiesa dei Santi Pietro e Paolo

Dalla piazza puoi imboccare via Vittorio Emanuele II: al civico 25 noterai l’ingresso ad arco in mattoni della Curt del Campée, una delle corti storiche meglio conservate della città.

Cosa fare a Varedo, la Curt del Campée
La Curt del Campée

Poco oltre, in via Vittorio Emanuele II 48, trovi l’ingresso posteriore di Villa Bagatti Valsecchi, divenuta famosa in tutta Italia per aver ospitato le riprese della sesta edizione del programma televisivo Bake Off Italia. Se trovi il cancello chiuso, per vedere la villa da vicino ti basta proseguire la tua passeggiata lungo via Vittorio Emanuele II e alla prima rotatoria girare a destra, in via Rebuzzini: seguendo la strada, ti ritroverai Villa Bagatti Valsecchi sulla destra.

Varedo, Villa Bagatti Valsecchi
La splendida Villa Bagatti Valsecchi

La residenza abbina elementi di gusto neo-barocco a uno stile neo-rinascimentale; il giardino è all’inglese ai lati e all’italiana sul retro, dove c’è un lungo viale prospettico. A sostenere il porticato sono le colonne quattrocentesche del Lazzaretto di Milano (quello menzionato nei Promessi Sposi da Alessandro Manzoni).

Cosa fare a Varedo, Villa Bagatti Valsecchi
Villa Bagatti Valsecchi

Ritornato alla rotatoria, gira a destra (o prosegui dritto se arrivi da via Vittorio Emanuele II) in via Desio; continua in viale Brianza oltre il ponte sulla Milano-Meda fino a quando non ti imbatterai (alla tua destra, subito dopo via Verona) in piazza Nazioni Unite. Qui trovi il primo monumento al mondo dedicato ai caduti dell’Onu: si tratta di una fontana, denominata Kòsmos, con 186 zampilli e molteplici giochi di luce.

Cosa fare a Varedo, la fontana Kosmos
La fontana Kòsmos

Dalla piazza puoi imboccare via Padova, in fondo alla quale (all’incrocio con via Friuli) c’è la Chiesa Maria Regina, realizzata negli anni ’90 del secolo scorso. La particolarità di questo edificio consiste nel fatto che esso presenta due facciate diverse: una con un alto porticato che si affaccia sul sagrato delimitato da un muro in mattoni; l’altra che si affaccia su via Friuli e su piazza Nazioni Unite, con il battistero a forma cilindrica tagliato da una croce.

Cosa fare a Varedo, la Chiesa Maria Regina
La Chiesa Maria Regina

Ritornato in viale Brianza, raggiungi il civico 180 per visitare il complesso della Villa Agnesi, che fa parte della corte storica della Cascina Valera: qui dimorò Maria Gaetana Agnesi, la prima donna italiana a ottenere una cattedra universitaria di matematica.

La lapide di Villa Agnesi a Varedo
La lapide posta dal Consiglio degli istituti ospitalieri nel 1899: “In questa sua villa paterna Maria Gaetana Agnesi nelle matematiche insigne soleva istruire e beneficare i poveri. Santo riposo a forti studi ispirandosi all’alto esempio volle poi la sorella Paolina la casa e le terre legare ai malati cronici di Milano. Così insieme splendono i due nomi nella gloria che vince ogni altra”

L’edificio, con schema a doppia U, comprende un cortile interno protetto da un muraglione mistilineo.

Cosa fare a Varedo, Villa Agnesi
Villa Agnesi

Accanto alla villa sorge la Chiesa dell’Annunciazione dell’Angelo a Maria, edificata nella seconda metà dell’Ottocento.

Cosa fare a Varedo, la Chiesa dell'Annunciazione dell'Angelo a Maria
La Chiesa dell’Annunciazione dell’Angelo a Maria

Che cosa fare a Varedo: gli itinerari naturalistici

Il territorio di Varedo rientra nell’area del Parco Grugnotorto Villoresi: il parco di Villa Bagatti Valsecchi, che ne fa parte, è il punto di partenza ideale per una passeggiata nella natura. Puoi accedervi da via Tiziano Vecellio, accanto al civico 32, o dall’incrocio tra via Caravaggio e via Pier della Francesca.

Cosa fare a Varedo, il parco di Villa Bagatti Valsecchi
Il parco di Villa Bagatti Valsecchi

Proprio dalla fine di via Pier della Francesca puoi girare a destra, in modo da avere Villa Bagatti Valsecchi alle spalle, per raggiungere la pista ciclabile del Villoresi, che ti permette di arrivare al Parco di Monza o al Parco delle Groane a Garbagnate Milanese: un bell’itinerario per tutti gli appassionati di cicloturismo in Brianza.

A proposito: per conoscere altre suggestive piste ciclabili in Brianza, ti basta leggere il post qui sotto.

Al confine tra Varedo e Desio puoi trovare il Bosco Bello, un luogo storico: fino alla metà del Novecento era la riserva di legna per i contadini del posto, oggi è la destinazione ideale per una gita al fresco fuori Milano. Puoi accedervi da via Brenta o da via Peschiera.

Se vuoi scoprire che cosa vedere a Varedo dal punto di vista naturalistico, infine, devi sapere che in città ci sono ben tre piante che fanno parte dell’elenco nazionale degli Alberi Monumentali d’Italia. Le prime due si trovano nel Parco 1° Maggio di piazza della Pace e sono bagolari (Celtis australis), alti rispettivamente 27 e 25 metri. La terza si trova poco distante, nel complesso di Villa Medici di Marignano, in via Vittorio Emanuele II al civico 1, ed è un tasso (Taxus baccata) alto 18 metri.

[Prima di leggere dove mangiare a Varedo, ti va di mettere Like sulla pagina Facebook di Viaggiare in Brianza?]

Dove mangiare a Varedo

Se vuoi sapere dove mangiare a Varedo un hamburger o gli spaghetti con le polpette (meatballs) americani, vai in via Brescia 1, proprio di fianco alla Milano-Meda: qui c’è il Crazy Driver Rock’n’Grill, aperto tutti i giorni dalle 10 del mattino fino a sera.

Scegliendo il Krember di via Circonvallazione 188, invece, hai la possibilità di mangiare in un ristorante a Varedo dall’ambiente informale e familiare, tipico di una trattoria.

In via Varese 5, invece, puoi provare il ristorante dell’Hotel King: il venerdì e il sabato sera viene proposto un menù a prezzo fisso (pizza + drink + caffè) a 10 euro.

Ancora, la trattoria La Rondinella, in via Maria Gaetana Agnesi 31, è un punto di riferimento per la cucina tipica lombarda in Brianza.

Hai voglia di un ristorante a Varedo che ti proponga i sapori del sud? In via Umberto I 112 c’è L’Aragosta, il cui menù comprende un’ampia varietà di pizze.

Un altro locale dove mangiare a Varedo è la pizzeria ristorante Eden, in viale Europa 11: il menù comprende anche un vasto assortimento di specialità di pesce.

Nel caso in cui tu sia in cerca di sushi all you can eat in Brianza, in via Vittorio Emanuele Orlando 41 c’è Kaori Sushi, con menù fisso a cena a 23 euro (bevande e coperto esclusi).

Tra le pizzerie di Varedo, merita di essere menzionata Il Desiderio, in via Vittorio Emanuele II 11, che permette di usufruire del servizio di asporto: è aperta a pranzo e cena tutti i giorni tranne il martedì.

In estate, quando cerchi una gelateria a Varedo, in viale Brianza puoi scegliere tra Nuvole di Gelato (al civico 101) e la Gelateria del Sole (al civico 62).

Quando hai voglia di giro pizza in Brianza, in via Merano 15 trovi il ristorante partenopeo RedSky, sempre aperto tranne il lunedì sera.

Un altro ristorante dove fare giro pizza in Brianza è Pizza Club No Limits, in via Stelvio 33: anche questo locale è aperto a cena tutti i giorni tranne il lunedì.

A proposito: se il giro pizza è la tua passione, dai un’occhiata anche ai consigli di questo post.

Come arrivare a Varedo

Come arrivare a Varedo in auto? Provenendo da Milano o dalle autostrade puoi percorrere la SS 35 dei Giovi nel tratto della superstrada Milano-Meda, prendendo l’uscita 7. Varedo è attraversata anche dalla SP 527 Bustese, cioè la Monza-Saronno.

Provenendo da Lecco o da Sondrio, devi percorrere la SS 36 (la superstrada Milano-Lecco), uscire a Monza e proseguire lungo la Monza-Saronno.

Per arrivare a Varedo in treno, puoi fare riferimento alla stazione cittadina, servita dalle linee suburbane di Milano S2 e S4 e collegata – tra l’altro – con Mariano Comense, Cabiate, Meda, Seveso, Cesano Maderno e Bovisio Masciago. Partendo da Milano, puoi salire sui treni che partono da Cadorna e sono diretti a Camnago o su quelli che partono da Rogoredo e sono diretti a Mariano Comense.

Per arrivare a Varedo in tram, da Milano c’è la linea 179 che parte da Comasina M3 (dove passa la metro gialla) e arriva all’ospedale di Limbiate fermando a Varedo in corso Milano.

Per arrivare a Varedo in bus, dalla stazione ferroviaria di Monza partono i mezzi della linea Z205, che passano anche da Muggiò, Nova Milanese e Limbiate. Se provieni da Malpensa, da Varese, da Laveno o da Como, invece, puoi andare in treno fino alla stazione di Saronno, dove trovi il bus Z111 che ti porta a Varedo (e passa per Solaro, Limbiate, Senago e Bovisio Masciago). I pullman Z251, infine, collegano la città con Desio, Bovisio Masciago, Senago, Limbiate e Cesano Maderno.






Ah, quasi dimenticavo! Una piccola donazione potrebbe aiutarmi a continuare a far vivere questo sito e ad affrontare i costi necessari per la sua gestione. Sempre se ti va, ovviamente 🙂

Vuoi sapere chi sono? Qui sotto ti parlo di me e dei motivi per cui ho creato Viaggiare in Brianza.

Ti è piaciuto questo post? Fallo conoscere ai tuoi amici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *