Home » Provincia di Monza » Giussano » Al laghetto di Giussano si può pescare? Sì: ecco come
Pesca al laghetto di Giussano

Al laghetto di Giussano si può pescare? Sì: ecco come

Pescare al laghetto di Giussano è possibile, ma ovviamente rispettando delle regole. Nelle prossime righe troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno se desideri raggiungere questo piccolo specchio d’acqua armato di canna ed esche: presta attenzione alle norme che ti segnalo per non rischiare di essere sanzionato. Ecco tutto ciò che dovresti sapere, allora.

Come pescare al laghetto di Giussano

Al laghetto di Giussano la pesca sportiva è consentita ai tesserati e ai non tesserati di età inferiore ai 13 anni, dall’alba al tramonto, sia nei giorni feriali che in quelli festivi.

[Ti piacerebbe scoprire ogni giorno i posti in Brianza più belli? Metti Like alla pagina Facebook di Viaggiare in Brianza!]

Non si può utilizzare più di una canna: questa deve essere dotata di un unico amo, con o senza mulinello; sono proibite le esche artificiali.

Laghetto di Giussano: pescare
Pescatori al laghetto di Giussano

La pasturazione con boillies, pane e sfarinati è vietata; è ammessa, invece, quella con il cagnotto (larva di mosca carnaria) e con il granoturco (non più di 500 grammi per pescatore).

L’utilizzo di ancorette non è permesso, come pure le esibizioni di modellini radiocomandati (a meno che non sia stata chiesta una specifica autorizzazione alla Società Pescatori Sportivi Carroccio).

Pesca al laghetto di Giussano: le norme da seguire

Quando vengono organizzate delle gare, la pesca è consentita unicamente ai partecipanti. Se viene effettuata immissione di trote, nei 5 giorni successivi per pescare è necessario farsi rilasciare un apposito permesso personale dalla Società Pescatori Sportivi Carroccio. Il permesso vale per una giornata sola e per 8 catture al massimo; superate le 8 catture si può proseguire la pesca ma con un nuovo permesso. Nei 7 giorni successivi all’immissione di trote, è proibito qualunque genere di pasturazione.

Pesca al laghetto di Giussano
Uno splendido scorcio del laghetto di Giussano

È previsto l’obbligo del rilascio immediato (le prede non devono essere danneggiate) tranne che per le trote. In questo caso i pescatori, prima di andare via, sono tenuti a compilare un modulo di dichiarazione di provenienza del pescato, in base a quanto previsto dalla deliberazione della Giunta Provinciale n. 40484/1580/95 del 30 giugno del 1998. Si può richiedere il modulo al bar (o, nel caso in cui sia presente, a un addetto della Società Pescatori Sportivi Carroccio).

Pescare al laghetto di Giussano
Ecco come si pesca al laghetto di Giussano

A vigilare sul rispetto delle norme sono gli ispettori federali della Società Pescatori Sportivi Carroccio, che devono identificarsi con un tesserino di riconoscimento.

Questo, dunque, è tutto ciò che ti serve sapere se hai intenzione di pescare al laghetto di Giussano. Ti piacerebbe conoscerlo meglio? Se ti va dai un’occhiata al post qui sotto, dove ti parlo anche di altri piccoli specchi d’acqua poco conosciuti della Brianza.

Le altre location dove pescare in Brianza

Il laghetto di Giussano è solo una delle tante location dove pescare in Brianza. Se sei curioso di scoprirne altre, clicca sul post qui sotto, e potrai imbatterti in molti altri laghetti vicino a Milano.

Come arrivare al laghetto di Giussano

Il laghetto di Giussano si trova in via Stelvio, subito dopo la Chiesa di San Francesco: non farai fatica a trovarlo.

Se hai in mente di arrivare al laghetto di Giussano in auto, puoi approfittare del grande parcheggio gratuito: da dicembre a febbraio è aperto dalle 9 alle 17, mentre nel resto dell’anno è aperto 24 ore su 24.

Laghetto di Giussano, i parcheggi
Il parcheggio del laghetto di Giussano

Per arrivare al laghetto di Giussano in treno, invece, devi fare riferimento alla stazione di Arosio, che è la più vicina. Uscito dalla stazione, supera il passaggio a livello e di fronte alla chiesa gira a destra; arrivato al primo incrocio svolta a sinistra in via Nazario Sauro, quindi alla rotonda successiva vai a destra in via Vallassina. Da qui vai sempre dritto fino a quando, arrivato a Giussano, vedrai alla tua sinistra il ristorante Il Paguro: al semaforo gira a sinistra in via Tofane, poi prendi la prima strada a destra, che è via Stelvio.

Infine, volendo arrivare al laghetto di Giussano in autobus, puoi sfruttare la linea Z221 o la linea Z231, scendendo in entrambi i casi alla fermata di via Umberto I/piazza Roma. Da qui gira a destra in via Carroccio, poi vai sempre dritto. Giunto alla rotonda, svolta a sinistra in via Viganò, poi vai sempre dritto fino a quando non noterai il laghetto di Giussano alla tua destra: per raggiungere l’ingresso dovrai girare nella prima strada a destra (via Tofane) e poi ancora a destra (via Stelvio).

Che cosa fare a Giussano

Hai in mente di andare a pescare al laghetto di Giussano? Approfittane per visitare anche il resto della città: qui sotto ti do qualche dritta sui posti da vedere e su quelli… in cui andare a mangiare!






Ti piacerebbe darmi una mano? Puoi lasciare una donazione cliccando qui sopra: 1 euro, 5 euro, 10 euro. Scegli tu: a me farebbe comunque piacere.

Già, ma a chi dovresti donare? Ottima domanda: qui sotto mi presento.

Ti è piaciuto questo post? Fallo conoscere ai tuoi amici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.