Home » Brianza » Parco della Brughiera Briantea: il sentiero 7 da Meda a Mariano Comense
Parco della Brughiera Briantea, la Zoca dei Pirutit

Parco della Brughiera Briantea: il sentiero 7 da Meda a Mariano Comense

Il Parco della Brughiera Briantea può essere meta di gite in Brianza sempre diverse: nelle prossime righe scoprirai il sentiero 7, che parte da Meda e arriva a Mariano Comense. Lungo il percorso incontrerai, tra l’altro, la Zoca dei Pirutit e i laghetti della Mordina: se non hai mai sentito parlarne, ecco l’occasione per conoscerli.  

Parco della Brughiera Briantea: Pian delle Monache

L’accesso al sentiero 7 del Parco della Brughiera Briantea è a Meda all’incrocio tra via Asti e via Varese. Qui, tra l’altro, puoi trovare facilmente parcheggio per la tua auto. All’ingresso del sentiero troverai l’accesso chiuso da una sbarra, ma è solo per impedire il transito dei veicoli: tu passa pure di fianco.

Parco della Brughiera Briantea, l'ingresso del sentiero 7
L’ingresso del sentiero 7 del Parco della Brughiera Briantea a Meda

Ti attende una salita di poche decine di metri, al termine della quale ti ritrovi nella radura di Pian delle Monache.

Parco della Brughiera Briantea, la radura di Pian delle Monache
Il sentiero che costeggia il prato del Pian delle Monache

Oltrepassato il prato, arrivi a un bivio: prendi il sentiero di destra. Dopo pochi metri troverai sulla sinistra una panchina e una croce su un albero: è la Crus di Beul Bianch, la croce delle betulle bianche.

Parco della Brughiera Briantea, la Crus di Beul Bianch nel Pian delle Monache
La Crus di Beul Bianch
Parco della Brughiera Briantea, la Crus di Beul Bianch
La Crus di Beul Bianch lungo il sentiero 7 del Parco della Brughiera Briantea

Parco della Brughiera Briantea: la Zoca dei Pirutit

Riprendi il tuo cammino lungo il sentiero, che in questo tratto è ricco di cartelli con indicazioni precise, per raggiungere la Zoca dei Pirutit: si tratta di un laghetto di origine artificiale creato in quella che un tempo era una cava di argilla.

Parco della Brughiera Briantea, i cartelli del sentiero 7 nel Pian delle Monache
I cartelli lungo il sentiero 7 ti permettono di raggiungere con facilità la Zoca dei Pirutit

Anche se è piuttosto frequentata, la Zoca vive uno stato di parziale abbandono, come puoi notare osservando in che condizioni versano il campo di bocce e l’edificio del bar che trovi alla tua sinistra. Ci sono, comunque, diverse panchine a disposizione.

Parco della Brughiera Briantea, il bar abbandonato alla Zoca dei Pirutit
Il bar abbandonato presso la Zoca dei Pirutit a Meda

Il bacino lacustre deve il proprio nome ai pirutit: con questo termine brianzolo un tempo si indicavano gli oggetti realizzati dalle fornaci dei dintorni con l’argilla che veniva estratta proprio qui.

Parco della Brughiera Briantea, la Zoca dei Pirutit
I colori della natura alla Zoca dei Pirutit a Meda

Dopo esserti lasciato la Zoca sulla sinistra prosegui lungo il sentiero, che dopo una breve discesa si fa pianeggiante.

Parco della Brughiera Briantea, il sentiero 7 dalla Zoca dei Pirutit
Il sentiero 7 dopo la Zoca dei Pirutit propone una breve discesa

In breve raggiungi un cartello giallo che indica la direzione per la strada Mariano-Lentate: seguilo andando sempre dritto.

Parco della Brughiera Briantea, la strada Mariano-Lentate
Il cartello ti suggerisce dove andare per raggiungere la strada Mariano-Lentate

Dopo aver attraversato boschi di pini e querce e aver costeggiato un prato, sbuchi sulla strada Mariano-Lentate. Di fronte a te, di fianco a un pannello illustrativo, c’è la strada che ti porta al lago Azzurro di Lentate (te ne parlo in questo post dedicato ai laghi in Brianza meno conosciuti), ma se tu vuoi continuare a seguire il sentiero 7 devi girare a destra.

[Se vuoi scoprire tutti gli altri sentieri nei boschi vicino a Milano, segui la pagina Facebook di Viaggiare in Brianza!]

A questo punto, purtroppo, per un breve tratto l’itinerario è su strada asfaltata: fai molta attenzione, anche perché non ci sono marciapiedi e le auto sfrecciano piuttosto velocemente.

La strada tra Lentate e Mariano
Per un breve tratto, il sentiero 7 del Parco della Brughiera Briantea è su strada asfaltata

Supera il cartello che segnala la fine di Lentate sul Seveso e quello che indica l’inizio di Mariano Comense: alla tua sinistra puoi vedere la Fornace Fusari.

La Fornace Fusari a Mariano Comense
La Fornace Fusari a Mariano Comense

Dopo pochi metri, sulla tua destra trovi un cartello che ti segnala la strada per il sentiero 7.

Parco della Brughiera Briantea, il sentiero 7 a Mariano Comense
Il cartello all’ingresso del sentiero 7 del Parco della Brughiera Briantea a Mariano Comense

Non lasciarti intimorire dalla rete che sembra impedire il passaggio, poiché c’è un accesso laterale.

Parco della Brughiera Briantea, l'ingresso a Mariano Comense del sentiero 7
La rete sembra ostruire l’accesso, ma in realtà c’è il sentiero sulla sinistra

Ora segui il sentiero principale. A un certo punto incontrerai un cartello che ti dà le indicazioni per la Zoca dei Pirutit e per Meda: potrebbe trarti in inganno, perché tu provieni proprio da lì, ma in realtà devi seguirlo.

Parco della Brughiera Briantea, i cartelli del sentiero 7 a Mariano
Prosegui lungo il sentiero principale anche se queste indicazioni potrebbero farti pensare che stai tornando al punto di partenza

Da questo momento in avanti, le indicazioni per il sentiero 7 si esauriscono. Arrivato a un bivio che presenta cartelli relativi al sentiero 3, svolta a sinistra costeggiando un grande prato.

Parco della Brughiera Briantea, i cartelli per il sentiero 3
Quando vedi questi cartelli, devi girare a sinistra

Un consiglio: se pensi di esserti perso, per andare verso la Mordina segui l’abbaiare dei cani che senti (quando ti troverai sul posto, capirai). Dopodiché non puoi più sbagliare: arriverai solo a un altro bivio, riconoscibile per un albero con un segno giallo sulla corteccia, ma in realtà entrambe le strade che puoi prendere vanno nella stessa direzione.

Parco della Brughiera Briantea: i laghetti della Mordina

Così, dopo pochi metri, finalmente intravedi la scalinata che ti porta ai laghetti della Mordina: si tratta di due bacini che furono realizzati nell’Ottocento per la raccolta di acque destinate a scopi agricoli.

Parco della Brughiera Briantea, la scalina per i laghetti della Mordina
La scalinata che porta ai laghetti della Mordina nel Parco della Brughiera Briantea

Il primo laghetto è quello che vedi una volta giunto in cima alla scalinata: è il più grande e spettacolare, con un caleidoscopio di colori che varia a seconda delle stagioni.

Parco della Brughiera Briantea, i laghetti della Mordina
I laghetti della Mordina

Questo laghetto è circondato da un percorso ad anello che accoglie anche tavoli e panchine ideali per chi vuole sapere dove fare picnic in Brianza.

Tavoli e panchine ai laghetti della Mordina
I tavoli e le panchine alla Mordina

Raggiunta l’altra estremità del laghetto, se giri a destra puoi raggiungere in pochi passi Cascina Mordina, che però non si trova sul sentiero 7. Se vuoi scoprirla da vicino, puoi leggere il post qui sotto.

Di fronte a te, invece, c’è il percorso che ti permette di arrivare al secondo dei laghetti della Mordina, a dir la verità più coperto dalla vegetazione; anche qui ci sono tavoli e panchine.

Il laghetto della Mordina più piccolo
Il laghetto della Mordina più piccolo

Per rimanere sul sentiero 7, dal primo laghetto della Mordina vai verso sinistra: dopo pochi metri trovi i cartelli che ti indicano quale percorso seguire.

I cartelli sul sentiero 7 alla Mordina
Ancora 20 minuti e arriverai a destinazione

Procedendo, puoi vedere alla tua sinistra in lontananza Cascina Lina.

Cascina Lina a Mariano Comense
Sullo sfondo, Cascina Lina

A un certo punto noterai sulla destra un ponticello: se lo attraversi puoi arrivare al secondo laghetto della Mordina (in pratica si congiunge con il percorso di cui ti ho parlato due paragrafi più sopra).

Il ponticello sul sentiero 7 per il laghetto della Mordina
Questo ponticello ti riporta al secondo laghetto della Mordina

Per continuare lungo il sentiero 7, invece, tu vai dritto: in breve ti ritroverai di fronte a Cascina Cottina, in uno spiazzo con alberi di gelso che, a primavera inoltrata, ti offrono l’opportunità di fare una bella scorpacciata di more. Continuando fino in fondo a quella strada, arrivi all’incrocio tra Cascina Cottina e via Sant’Agostino.

Cascina Cottina a Mariano Comense
L’incrocio tra Cascina Cottina e via Sant’Agostino

Qui devi girare a destra e percorrere un breve tratto di strada asfaltata. Presta attenzione, perché si tratta di una strada provinciale molto trafficata e per di più priva di marciapiede. Come se non bastasse, quello che devi percorrere è un tratto compreso tra due curve, e quindi ancora più pericoloso. Fatti forza, però: prima di tutto perché devi affrontare solo pochi metri; e poi perché la parte più bella del sentiero sta per arrivare.

Via Sant'Agostino a Mariano Comense
Il tratto su strada asfaltata di via Sant’Agostino

Dopo alcuni metri vedrai sulla tua sinistra i cartelli che indicano la prosecuzione del sentiero: attraversa con molta cautela.

Via Sant'Agostino a Mariano Comense, il sentiero 7 del Parco della Brughiera Briantea
Il punto di via Sant’Agostino in cui devi attraversare e imboccare il sentiero oltre il guard rail

Il paesaggio che si offre ai tuoi occhi ora è per certi diverso da quello che hai visto fino a questo momento: un po’ meno selvaggio e più ordinato. La natura sembra proprio accoglierti.

Il sentiero 7 per Castel Marino
Il percorso verso Castel Marino

I cartelli ti accompagnano, non puoi sbagliare: ecco un bivio in cui devi svoltare a destra.

Il bivio verso destra sul sentiero 7 per Castel Marino
Lì in fondo devi girare a destra

Il panorama è da fiaba, specialmente in una giornata con il cielo limpido.

Il sentiero per Castel Marino a Mariano Comense
Il sentiero che ti porta a Castel Marino

Dopo alcune decine di metri il sentiero si biforca, e tu devi girare a sinistra, come ti suggerisce il cartello.

Il sentiero 7 per Castel Marino a Mariano Comense
Qui devi girare a sinistra

Parco della Brughiera Briantea: Castel Marino

Arrivi così nella zona di Castel Marino.

Mariano Comense, il sentiero per Castel Marino
Il paesaggio bucolico della zona di Castel Marino

Se vuoi concediti una deviazione nella vegetazione alla tua sinistra, davvero piacevole. Io l’ho fatto nel tentativo di immortalare un leprotto che mi era passata davanti. Ovviamente non sono riuscito a fotografarlo.

Lepre nel Parco della Brughiera Briantea
Quella nel cerchio è una lepre

Ritornato sul sentiero principale, all’altezza dell’abitazione dei civici 16 e 18 devi girare a destra.

Sentiero 7, svolta a destra per Castel Marino
Qui devi girare a destra

Di fronte a te vedi Castel Marino, la cascina che ha dato il nome a tutto il nucleo.

Mariano Comense, Castel Marino
L’ingresso di Cascina Castel Marino

Attraversa la cascina perché, una volta giunto dall’altra parte, il paesaggio continua a essere fantastico.

Castel Marino a Mariano Comense
Castel Marino visto da dietro

Se prosegui, arrivi in un bosco con uno splendido prato a sinistra, ideale per i bambini che vogliono correre e divertirsi.

Prato nel sentiero 7 del Parco della Brughiera Briantea
Il prato che vedi poco dopo Castel Marino

Una breve salita ti porta, infine, a percorrere il sentiero parallelo a quello di Cascina Belvedere, che puoi notare da lontano alla tua sinistra.

Mariano Comense, Cascina Belvedere
Cascina Belvedere vista dal sentiero 7

Se vai fino in fondo, giungi proprio all’inizio di via Belvedere, all’incrocio con via Sant’Agostino. Il sentiero 7 è così concluso.

Non sai che cos’è Cascina Belvedere? Clicca qui sotto per rimediare!

Questo è tutto: il sentiero 7 del Parco della Brughiera Briantea non è per nulla faticoso, esclusa la brevissima salita iniziale, ed è fruibile in qualsiasi periodo dell’anno (anche se in estate potresti ritrovarti a combattere con zanzare e altri insetti). Per una gita in Brianza da Milano è davvero consigliato, anche se ti sposti in treno: dalla stazione di Meda all’accesso del sentiero a piedi ci vogliono appena 20 minuti.

Sei curioso di scoprire che cosa vedere a Meda, come arrivare e dove mangiare? Dai un’occhiata al post qui sotto.

Se vuoi sapere che cosa fare a Mariano Comense, dove mangiare e come arrivare, ti basta cliccare qui sotto.






Ah, un’ultima cosa! Con una piccola donazione puoi dimostrarmi il tuo apprezzamento per l’impegno che dedico a questo sito: per me sarebbe un importante stimolo a continuare a proporti suggerimenti e informazioni.

Stai cercando di capire che cos’è Viaggiare in Brianza e perché sei finito qui? Qui sotto provo a spiegartelo.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *