Home » Provincia di Monza » Lissone » Pescare al Laghetto di Lissone: prezzi e regolamento
Pescare al Laghetto di Lissone nel Bosco Urbano

Pescare al Laghetto di Lissone: prezzi e regolamento

Ti piacerebbe provare a pescare al Laghetto di Lissone? Avrai la possibilità di trovare carpe, alborelle trote iridee e molti altri pesci! Leggi le prossime righe per saperne di più: in questo post ci sono tutte le informazioni utili per organizzare una giornata al laghetto, con indicazioni sui prezzi applicati e sulle norme da rispettare.

Pescare al Laghetto di Lissone: tutto quello che devi sapere

Il Laghetto di Lissone è una delle numerose location dove pescare in Brianza. Si tratta di un bacino artificiale situato all’interno del Bosco Urbano, un’area verde di 115mila metri quadri che fa parte del Parco del Grugnotorto, a sua volta parte del Parco Grubrìa.

[Hai già cominciato a seguire la pagina Facebook di Viaggiare in Brianza? Potrai scoprire tutte le location più interessanti dove pescare in Brianza!]

Destinato all’esercizio della pesca dilettantistica, il Laghetto del Bosco Urbano si sviluppa su una superficie di circa 4.500 metri quadri.

Le acque sono ossigenate e mantenute in movimento dagli aeratori, che servono anche a prevenire la comparsa di ghiaccio in superficie in inverno.

Pescare al Laghetto di Lissone
Pesca al Laghetto di Lissone

Pescare al Laghetto di Lissone significa trovare alborelle, persici trota e carpe. I fenomeni di riproduzione naturale sono possibili, a dispetto della carenza di luoghi adatti alla deposizione delle uova e al loro sviluppo.

Le norme da rispettare

Per pescare al Laghetto di Lissone devi sapere che:

  • l’accesso è permesso solo ai pescatori dotati di regolare permesso;
  • ogni forma di pasturazione è proibita;
  • la pesca sportiva non è permessa ai bambini sotto gli 8 anni di età.

Puoi usare unicamente una canna con un solo amo, senza ardiglione (sei libero di portare con te delle canne di scorta, ma devono restare chiuse).

Pesca al Laghetto di Lissone
Uno scorcio del laghetto

È permesso pescare con mais, bigattini e vermi unicamente per innesco, per un massimo di 500 grammi di bigattini pro capite.

Non è consentito pasturare:

  • con sostanze chimiche;
  • con sangue liquido o solido;
  • con bigattini incollati.

Inoltre, è vietato utilizzare il guadino, se non come recupero del pesce già allamato. È proibita la pesca a fondo, così come l’uso di attrezzi quali ancorette e cucchiaini.

Ancora, non puoi pescare a strappo catturando il pesce attraverso parti diverse dall’apparato boccale.

Laghetto di Lissone, pescare
Pescatori ligi alle regole

Infine, sono proibiti:

  • pane;
  • farinacei e simili;
  • ghiaietto;
  • pastella;
  • wurstel;
  • pellet;
  • materiali inerti e simili.

Il pesce deve essere slamato sul prato, e non sulla parte cementata, con la massima attenzione; dopodiché il rilascio del pesce catturato deve avvenire in maniera tempestiva.

Una volta conclusa la pesca, non pensare di buttare le esche che ti avanzano nel lago! 😉

Pescare al Laghetto di Lissone nel Bosco Urbano
Pescatori in azione al Laghetto di Lissone

E non c’è bisogno di dirti di non abbandonare pesci, esche e rifiuti a terra, vero?

Ovviamente, una volta sul posto fai sempre riferimento alle indicazioni e ai regolamenti appesi in loco!

Quando è aperto il Laghetto di Lissone

Se vuoi pescare al Laghetto di Lissone ti sarà utile sapere che la struttura è aperta dalle 8 alle 18 tutti i giorni tranne il lunedì.

Nell’area del laghetto non puoi usare la bici, nemmeno portandola a mano: all’ingresso trovi le rastrelliere in cui lasciarla. Ma naturalmente puoi risalire in sella per percorrere tutti gli altri sentieri del Bosco Urbano!

L'ingresso del Laghetto di Lissone
L’ingresso del Laghetto di Lissone, con i cartelli che riportano le norme da rispettare e le rastrelliere per le bici

Non puoi nemmeno fare picnic, e i cani devono essere tenuti al guinzaglio. Puoi passeggiare, ovviamente, o fare jogging lungo l’anello attorno al bacino.

Accanto al lago presente anche un’area giochi per i bambini, i quali devono essere accompagnati da un adulto.

Pescare al Laghetto di Lissone: quanto costa?

Pescare al Laghetto di Lissone costa:

  • 6 euro per 1 ora;
  • 9 euro per 2 ore;
  • 12 euro per 3 ore;
  • 15 euro per 4 ore.

Il giornaliero, invece, ha un costo di 30 euro.

Il mercoledì, però, c’è la promo pesca: tutto il giorno a 6 euro.

Il Laghetto di Lissone
Un’altra visuale del bacino

Per ogni altra informazione, puoi fare riferimento all’A.s.d. Cannisti Muggiò scrivendo all’indirizzo mail aalbani2008@libero.it.

Postilla! Io cerco di tenere questo sito il più possibile aggiornato, ma qualche novità potrebbe sfuggirmi; pertanto se nel tempo ci dovessero essere dei cambiamenti dei prezzi, segnalali pure nei commenti a questo post.

Come arrivare al Laghetto di Lissone

Il Laghetto del Bosco Urbano di Lissone si trova in via Bottego 80.

L'ingresso del Bosco Urbano di Lissone
L’ingresso al Bosco Urbano (e quindi al laghetto)

Se vuoi arrivare a Lissone in auto, troverai un ampio parcheggio accanto all’ingresso.

Il parcheggio del Laghetto di Lissone
Il parcheggio del Laghetto di Lissone

Preferisci arrivare a Lissone in treno? Uscito dalla stazione, lasciati il Museo d’Arte Contemporanea alla tua sinistra per imboccare via Carducci; da qui vai sempre dritto, proseguendo in via Matteotti e, dopo la rotonda, in via Como e via per Seregno. Arrivato a un incrocio con una piccola rotatoria, gira a destra in via San Giorgio a vai sempre dritto fino alla quarta rotonda, dove dovrai andare a destra seguendo la strada. A questo punto arrivi a un’altra rotonda: vai a destra e l’ingresso è nella prima vietta alla tua sinistra, anche se non segnalato.

Infine, qualora tu abbia in mente di arrivare a Lissone in autobus puoi fare riferimento alla linea Z234 e scendere alla fermata Bottego/Missori. Da qui, lasciati via Missori sulla destra e procedi lungo via Bottego. Alla rotonda puoi andare dritto nella strada con i panettoni, per poi girare a sinistra: l’ingresso per il laghetto è la prima stradina alla tua destra.

A proposito: perché non ti concedi una passeggiata lungo i sentieri del Bosco Urbano in cui si trova il laghetto? Se vuoi, puoi scoprirlo più da vicino grazie al post qui sotto.

Che cosa vedere a Lissone

Se raggiungi Lissone per pescare al Laghetto del Bosco Urbano, potresti approfittarne per conoscere anche il resto della città. Nel post qui sotto ti racconto che cosa vedere a Lissone, tra chiese, musei e antiche cascine. E in più ti segnalo anche i migliori ristoranti in cui mangiare!

Nel post qui sotto, invece, puoi scoprire altri laghetti dove pescare vicino a Milano. Fammi sapere cosa ne pensi!






Con Viaggiare in Brianza cerco di fornirti informazioni utili e consigli preziosi per permetterti di scoprire nuovi posti. Ma l’impegno è tanto, e in più mi piacerebbe pubblicare sempre più foto e contenuti. Insomma, se ti va di aiutarmi, puoi farlo con una donazione.

Se in questo o in altri post del sito hai trovato delle informazioni sbagliate o non aggiornate, segnalamele cliccando qui sotto per scrivermi!

Contattami anche se hai in mente di collaborare con me, magari per far conoscere la tua attività e i tuoi prodotti su queste pagine 🙂

Ti è piaciuto questo post? Fallo conoscere ai tuoi amici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *