Home » Brianza » Parco della Brughiera Briantea: il sentiero 1 da Lentate a Mariano
Lentate, il Lago Azzurro

Parco della Brughiera Briantea: il sentiero 1 da Lentate a Mariano

Il sentiero 1 del Parco della Brughiera Briantea è quello che ti permette di raggiungere lo splendido Lago Azzurro (e le sue ninfee), ma non solo: nelle prossime righe scoprirai tutti gli scorci più suggestivi e i punti più affascinanti che potrai incontrare lungo questo percorso, ideale per una gita vicino a Milano nella natura.

Il sentiero inizia e si sviluppa per la maggior parte nel territorio di Lentate sul Seveso per concludersi a Mariano Comense. Puoi accedervi da via Machiavelli o, più comodamente, da via Brescia a Copreno; il punto di arrivo, invece, è in via Sant’Agostino a Mariano Comense.

L’inizio del sentiero a Copreno

L’ingresso al sentiero è da via Brescia a Lentate sul Seveso.

Via Brescia a Lentate sul Seveso
L’accesso da via Brescia

Un cartello segnala l’inizio del percorso all’interno del parco.

L'ingresso del sentiero 1 del Parco della Brughiera Briantea
L’inizio del sentiero

Dopo pochi metri, la prima indicazione sulle tappe intermedie e sul traguardo finale del sentiero.

L'accesso al sentiero 1 del Parco della Brughiera Briantea
I cartelli ti segnalano le tappe del sentiero

Il primo tratto dentro il bosco è agevole su strada larga.

Il sentiero 1 del Parco della Brughiera Briantea
Il primo tratto di sentiero

In breve, giungi a un trivio dove non ci sono indicazioni: tu devi prendere il percorso più a destra, quello in apparenza meno invitante.

Il trivio del sentiero 1 del Parco della Brughiera
Qui devi andare a destra

In effetti dovrai fare i conti con una vegetazione abbastanza ingombrante per qualche decina di metri. Giungerai, così, a un punto in cui il sentiero si biforca in due strade. Il traguardo finale è il Boscaccio, ma se vuoi puoi concederti una deviazione a sinistra verso Cascina Freguina e Copreno.

Sentiero 1, la deviazione per Copreno
Se giri a sinistra, vai verso Copreno; proseguendo dritto, verso la Valle del Seveso

Ti ci vorranno solo dieci minuti e scoprirai un tratto nel bosco davvero rigenerante. Alla tua destra, oltre i campi, puoi vedere il Castello di Carimate.

Il Castello di Carimate visto da Lentate
Dal vivo si vede meglio, ovviamente

Gli alberi segnati sul tracciato ti indicano che sei sulla strada giusta.

Il sentiero 1 del Parco della Brughiera a Copreno
Seguendo le indicazioni sugli alberi, non puoi sbagliare

Al termine di questo tratto, puoi andare a sinistra o a destra.

Il bivio del sentiero a Copreno
Eccoti al bivio: dove andare?

Se vai a sinistra, ti attende una suggestiva scalinata…

La scalinata di Copreno
Oltre quei gradini, sbucherai a Copreno

… in fondo alla quale ti ritrovi in via per Carimate a Copreno.

Copreno, il sentiero 1 del Parco della Brughiera
Lì in fondo, il cartello che segna l’inizio di Copreno

Se vai a destra, invece, raggiungi Cascina Freguina.

Cascina Freguina a Lentate sul Seveso
Cascina Freguina

A questo punto puoi tornare al trivio con i cartelli, e seguire le indicazioni per il Lago Azzurro (ma manca ancora un bel po’ di strada da percorrere!).

Parco della Brughiera, il sentiero 1
Qui devi andare a sinistra

Ti aspetta un tratto non molto agevole.

I boschi del Parco della Brughiera Briantea
Ti attende una vegetazione a dir poco avvolgente, sappilo

Alla tua sinistra ci sono sempre i campi e Carimate sullo sfondo.

I campi tra Lentate e Carimate
La vista non è proprio da buttare, no?

Dopo aver superato un tratto nella boscaglia piuttosto impegnativo (fare foto è impossibile), sbuchi in via Diaz, in località Villa Lombarda.

Via Diaz a Lentate sul Seveso
Ora ti basta attraversare la strada e raggiungere quel crocifisso

Non ci sono cartelli, ma ti basta semplicemente attraversare la strada per proseguire.

Parco della Brughiera Briantea: la Valle del Seveso

Dietro un crocifisso, trovi i cartelli che ti segnalano la strada: stai per addentrarti nella Valle del Seveso.

I cartelli sul sentiero 1 del Parco della Brughiera Briantea
Il cartello non lascia spazio a dubbi

Non lasciarti illudere da questi metri facili, perché una volta che sarai entrato nel bosco avrai a che fare con salite e discese non proprio semplici.

Il sentiero 1 del Parco della Brughiera a Lentate
L’accesso nei boschi della Valle del Seveso

Ecco, per esempio, un’ascesa breve ma ripida.

Il sentiero 1 del Parco della Brughiera in salita
Una salita breve ma non facilissima

Il sentiero alterna tratti agevoli e altre parti più impegnative.

La Valle del Seveso a Lentate
Uno dei tratti più semplici di questo punto del sentiero

Gli alberi segnati ti assicurano che sei sul percorso giusto, ma non ci sono diramazioni che potrebbero disorientarti.

Il sentiero 1 del Parco della Brughiera nella Valle del Seveso a Lentate
Lasciati guidare dagli alberi

Finite le salite e le discese, ti ritrovi nella Valle del Seveso: molto più tranquilla, insetti a parte.

La Valle del Seveso nel Parco della Brughiera
La Valle del Seveso

Alla tua sinistra la ferrovia tra Lentate e Carimate, costeggiata dal sentiero 2 del Parco della Brughiera Briantea.

La ferrovia tra Lentate e Carimate
La ferrovia alla tua sinistra

Non hai ancora percorso il sentiero 2? Nel post qui sotto ti do tutti i consigli utili per affrontarlo.

Tutto il tratto che costeggia la ferrovia è tranquillo e in piano: a farti compagnia ci sono un bel po’ di conigli selvatici.

Parco della Brughiera Briantea, conigli
Uno dei tanti conigli selvatici che puoi intravedere lungo il percorso

Il sentiero è ampio e comodo.

Il sentiero 1 del Parco della Brughiera nella Valle del Seveso
Alla tua sinistra c’è il Seveso

Finalmente alla tua sinistra intravedi il fiume Seveso.

Il fiume Seveso sul sentiero 1
Il fiume Seveso alla tua sinistra

Ancora poche decine di metri, e sbuchi su una strada asfaltata: è via della Costaiola.

Via della Costaiola a Lentate
Superata la sbarra, devi andare a sinistra

Qui devi girare a sinistra: il sentiero 1 prosegue per un pezzo su strada asfaltata.

L'incrocio tra via della Costaiola e via Verdi a Lentate
Qui devi girare a sinistra

Arrivato all’incrocio, devi girare a sinistra in via Verdi. Superato il ponte sul Seveso, prendi il sottopassaggio sotto la ferrovia, oltre il quale dovrai girare a sinistra: ti ritrovi in via Giotto. Ti basta percorrere pochi passi per arrivare all’incrocio tra via Giotto e via Tintoretto: qui i cartelli ti suggeriscono di andare a destra.

Via Tintoretto a Lentate
Per un breve tratto dovrai procedere lungo via Tintoretto

Per un breve tratto, devi procedere lungo la strada che costeggia la ferrovia tra Lentate e Carimate, sullo stesso percorso del sentiero 2.

Lentate, via Tintoretto
Il tratto in comune con il sentiero 2

Quindi, devi girare a destra in via Puccini.

Via Puccini a Lentate
Non c’è nessun cartello che te lo segnala, ma qui devi andare a destra

In via Puccini devi percorrere pochi passi prima di girare a sinistra in una stradina sterrata.

Lentate, via Puccini
Devi imboccare questa strada sterrata sulla sinistra

Sbucherai in un grande prato, con la strada che devia verso destra.

Il sentiero 1 a Lentate
Questa è la grande area verde che ti attende

Arrivi a un incrocio privo di cartelli: devi girare a sinistra.

Il sentiero 1 del Parco della Brughiera
Al primo incrocio subito dopo questo tratto devi girare a sinistra

La strada sterrata passa tra abitazioni e orti, in località Molino Dazio.

Il sentiero 1 a Lentate sul Seveso
Stai per addentrarti nei boschi

Dopo qualche decina di metri, la natura prende il sopravvento.

Lentate sul Seveso, il sentiero 2
Preparati a scoprire panorami meravigliosi

Mentre passi in mezzo ai campi, goditi il meraviglioso paesaggio che ti circonda.

Lentate, il sentiero 2
L’atmosfera è unica e speciale

Giunto a un punto in cui il sentiero si biforca, tu vai dritto tenendo la destra.

Bivio sul sentiero 2 del Parco della Brughiera
Qui devi tenere la destra

Di tanto in tanto, puoi sentire il rumore dei treni che passano alla tua sinistra.

Parco delle Groane e della Brughiera, il sentiero 1
La ferrovia è alla tua sinistra

Ti addentri, così, in un bosco in cui la vegetazione si fa più fitta.

Il sentiero 2 del Parco delle Groane e della Brughiera
La vegetazione ti circonda

Arrivi a un altro bivio: se vai a sinistra, la strada ti conduce al depuratore di Carimate; per rimanere sul sentiero 1, invece, tu devi girare a destra.

Il sentiero 2 del Parco delle Groane e della Brughiera Briantea
A questo bivio devi andare a destra

Ti attende un tratto in cui la vegetazione è piuttosto ingombrante, mentre gli insetti ci tengono a farti sentire la loro vicinanza.

Parco della Brughiera Briantea, il sentiero 1 a Cimnago
Un tratto piuttosto impegnativo

Finalmente la vegetazione si dirada.

Parco delle Groane e della Brughiera Briantea, il sentiero 2
Il sentiero ritorna ad essere agevole

Uscito dal bosco, sei a Cimnago: davanti a te la Chiesa di San Vincenzo.

Cimnago, la Chiesa di San Vincenzo
La Chiesa di San Vincenzo all’uscita dal bosco

Andando oltre la chiesa, giungi a una strada asfaltata: è via San Michele del Carso. Gira a destra e procedi.

Via San Michele del Carso a Lentate
Giri a destra in via San Michele del Carso e procedi per qualche decina di metri

Vai sempre dritto fino all’incrocio con via Adamello: finalmente alcuni cartelli ti aiutano a capire che sei sulla strada giusta.

Via San Michele del Carso a Cimnago
Finalmente la segnaletica

Imbocca via Adamello

Via Adamello a Lentate
Via Adamello

… e percorrila fino in fondo: all’incrocio con via Cevedale la strada asfaltata lascia il posto al sentiero nel verde.

Via Cevedale a Lentate
L’incrocio tra via Adamello e via Cevedale: tu devi andare oltre la sbarra

Parco della Brughiera Briantea: Cascina Imperatore

Superata la sbarra, ti dirigi verso il bosco.

Il sentiero per Cascina Imperatore
L’inizio del sentiero che ti porta a Cascina Imperatore

Arrivi a un bivio senza indicazioni: tu vai dritto tenendo la sinistra.

Sentiero 2, bivio
Procedi tenendo la sinistra

Al bivio successivo, invece, vai dritto tenendo la destra.

Il bivio al sentiero 2
Sì, ci sono tanti bivi non segnalati

Un’altra diramazione: mantieniti sul sentiero principale, quello sulla sinistra.

Sentiero 1 del Parco della Brughiera, un bivio
Un’altra diramazione: tu tieni la sinistra

Affronterai alcuni scorci da sogno.

Sentiero 2 del Parco della Brughiera: Cascina Imperatore
Lo scenario è alquanto suggestivo

Al bivio successivo ci sono i cartelli ad aiutarti: devi andare a sinistra.

Il sentiero per Cascina Imperatore a Lentate
Segui i cartelli e vai a sinistra

E gli alberi confermano la scelta.

Parco della Brughiera Briantea, il sentiero 1 per Cascina Imperatore
Segui le indicazioni sugli alberi segnati e non sbaglierai

Arrivi, così, a un altro ingresso nei boschi, quello di via Bizzozzero. Tu, però, non devi andare a sinistra (cioè verso la strada asfaltata), ma devi girare a destra.

Il Parco della Brughiera: Cascina Imperatore
Qui devi andare a destra

Grazie a un ponticello superi la Valle della Brughiera.

Il ponte sulla Valle della Brughiera
Il ponte sulla Valle della Brughiera

Sei nella zona di Cascina Imperatore. Superati gli ultimi alberi, sbuchi in via per Figino.

Il sentiero 2 del Parco delle Groane e della Brughiera Briantea a Lentate
Ancora pochi metri e sbucherai su una strada asfaltata

A questo punto devi andare a sinistra e prestare molta attenzione: sei su una strada provinciale molto trafficata e priva di marciapiede.

Lentate, via per Figino
Vai a sinistra e cammina con attenzione

Giunto all’incrocio tra via Bizzozzero e via per Figino, attraversa la strada per ritornare sul sentiero tra i boschi, oltre la sbarra.

Via per Figino a Lentate
Attraversando la strada, puoi riprendere il sentiero

Parco della Brughiera Briantea: il Lago Azzurro

Il primo tratto è piuttosto accogliente: sei sulla strada che ti porta al Lago Azzurro.

Il sentiero per il Lago Azzurro nel Parco della Brughiera Briantea
Ti stai avvicinando al Lago Azzurro

Mentre cammini, puoi avvertire distintamente il gracidare degli anfibi: il lago è vicino.

Il sentiero per il Lago Azzurro nel Parco della Brughiera
Il gracidare degli anfibi è davvero forte in questo punto

In corrispondenza di un cartello che segnala il confine del Parco, devi andare a sinistra.

Il sentiero per il Lago Azzurro a Lentate sul Seveso
Per rimanere sul sentiero prendi la strada a sinistra

Dopo aver faticato non poco a causa del terreno melmoso, giungi a un bivio: a destra si va al Lago Azzurro, mentre a sinistra si prosegue lungo il sentiero 1. Ovviamente concediti una deviazione verso il lago, prima di continuare verso il Boscaccio.

Le indicazioni per il Lago Azzurro a Lentate
Per raggiungere il Lago Azzurro devi andare a destra

Anche il percorso verso il Lago Azzurro è abbastanza melmoso, ma vale la pena di sporcarsi le scarpe per assistere allo spettacolo della natura.

Il Lago Azzurro a Lentate
Le ninfee in fiore al Lago Azzurro

Il sentiero gira tutto attorno al lago, che quindi può essere circumnavigato e ammirato da angolazioni diverse.

Lentate, il Lago Azzurro
Lo spettacolo del Lago Azzurro

Questo, tra l’altro, è uno dei laghetti dove pescare in Brianza, come ti racconto nel post qui sotto.

Una volta completato il giro attorno al lago, puoi riprendere la tua strada sul sentiero 1.

Il sentiero dal Boscaccio al Lago Azzurro di Lentate
Prossima tappa: il Boscaccio

Il Boscaccio e la Fornace Fusari

Al bivio che incontri subito dopo i cartelli, devi girare a destra.

Il sentiero dal Lago Azzurro al Boscaccio
Ora devi prendere il sentiero sulla destra

A quello successivo, invece, devi andare a sinistra.

Il sentiero dal Boscaccio al Lago Azzurro
Se in questo punto giri a destra, tagli un pezzo di percorso

E se proprio sei stanco, nel Boscaccio puoi anche riposarti in poltrona.

Tronchi intagliati nel Boscaccio
Una “poltrona” particolare

Sono tante le sedute ricavate dai tronchi che trovi in questo punto.

Sedute dei tronchi nel Boscaccio
La Brianza è terra di arredi e design, dopotutto

Procedendo, arriverai a un ponticello, dopo il quale un cartello ti indica che manca poco al traguardo finale.

Il Boscaccio a Mariano Comense
Manca poco alla fine del sentiero

Poco dopo, il sentiero si biforca: tu devi andare a destra.

Biforcazione del sentiero 1
Tieni la destra per proseguire lungo il sentiero 1

Ora, però iniziano i “problemi”. Da questo momento in avanti, infatti, il terreno argilloso metterà a dura prova le tue scarpe.

Mariano, il sentiero 2 del Parco della Brughiera
Le tue scarpe non saranno molto felici

Insomma, l’ultimo tratto di sentiero non è dei più invitanti, ma con un po’ di pazienza riuscirai a superarlo.

Il sentiero 2 del Parco della Brughiera a Mariano
Il terreno argilloso non è un alleato piacevole

Arriverai, così, a una strada asfaltata: qui devi andare a destra.

L'uscita del sentiero 2
Potrà sembrare strano dirlo, ma finalmente un po’ di asfalto sotto i piedi!

Ed eccoti all’incrocio con via Sant’Agostino a Mariano Comense: di fronte a te c’è il sentiero 7, ma tu per rimanere sul sentiero 1 devi andare a destra.

Via Sant'Agostino a Mariano
Uscito su via Sant’Agostino, devi girare a destra

Ti rimane ancora da scoprire, infatti, l’antica Fornace Fusari.

La Fornace Fusari a Mariano Comense
La Fornace Fusari

Questa è la conclusione del tuo sentiero. In ogni caso, se percorri pochi passi oltre la fornace, sulla tua destra trovi un altro sentiero con le indicazioni per il Lago Azzurro che ti permette di tornare indietro evitando il tratto più fangoso e accorciando un po’ la strada.

Il sentiero per il Lago Azzurro a Lentate
Da qui puoi tornare verso il Lago Azzurro e il sentiero 1

Che ne dici, dopo aver completato questo sentiero, di scoprire che cosa vedere a Lentate sul Seveso? Nel post qui sotto ti parlo dei monumenti da visitare, ma anche dei locali in cui mangiare.

Se invece preferisci visitare Mariano Comense, trovi tutti i consigli di cui hai bisogno qui sotto.

Se vuoi aiutarmi a far crescere il progetto di Viaggiare in Brianza, puoi cliccare sul tasto qui sopra per una donazione, anche piccola: per me sarebbe un supporto importante, non solo dal punto di vista economico.

Vuoi sapere chi sono e perché ho creato questo sito? Te ne parlo qui sotto.

Ti è piaciuto questo post? Fallo conoscere ai tuoi amici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *