Home » Brianza comasca » Inverigo » Villa La Rotonda a Inverigo e i telamoni
La Loggia dei Giganti di Villa La Rotonda

Villa La Rotonda a Inverigo e i telamoni

Tra le ville in Brianza più conosciute e suggestive c’è di sicuro Villa La Rotonda a Inverigo. Alla sua fama contribuiscono anche i telamoni, le sei statue giganti che sorreggono la sua terrazza. Sei curioso di conoscere la loro storia? Trovi tutto in questo post, dove ti spiego anche come fare per vederli da vicino.

La storia di Villa La Rotonda a Inverigo

Conosciuta per la cupola emisferica che le dà il nome, Villa La Rotonda a Inverigo è situata sul colle più alto del paese, a 376 metri di altitudine.

Villa La Rotonda a Inverigo
Villa La Rotonda a Inverigo

A idearla fu Luigi Cagnola, architetto neoclassico “padre” dell’Arco della Pace di Milano e della Rotonda di Tregasio a Triuggio.

La Rotonda di Tregasio a Triuggio di Luigi Cagnola
La Rotonda di Tregasio a Triuggio di Luigi Cagnola

Cagnola progettò la villa come residenza personale: non dovendo adattarsi ai vincoli e alle richieste di un committente, diede libero sfogo alla propria creatività.

[Prima di continuare la lettura, ti andrebbe di mettere Like alla pagina Facebook di Viaggiare in Brianza?]

La villa, realizzata a cavallo tra la metà degli anni ’10 e la metà degli anni ’20 del XIX secolo, è circondata da un grande parco a terrazze digradanti.

Oggi Villa La Rotonda ospita un centro di cura per minori con disabilità sensoriali e neuropsicomotorie, e appartiene alla Fondazione Don Gnocchi. All’inizio della strada che conduce alla villa c’è proprio un monumento dedicato a Don Gnocchi.

Il Monumento a Don Gnocchi a Inverigo
Il Monumento a Don Gnocchi nei pressi di Villa La Rotonda a Inverigo

Le statue di Villa La Rotonda: i telamoni

La villa si affaccia, sul versante meridionale, verso Milano. In corrispondenza di questa facciata si possono notare sei statue gigantesche a sostegno di una grande terrazza.

I telamoni di Villa La Rotonda a Inverigo
I telamoni di Villa La Rotonda

Si tratta di telamoni scolpiti da Pompeo Marchesi. I telamoni sono grandi sculture maschili che vengono usate come supporto, svolgendo più o meno la funzione delle colonne: sono il corrispettivo maschile delle cariatidi.

Villa La Rotonda a Inverigo, i telamoni
I telamoni della Loggia dei Giganti di Villa La Rotonda

Pompeo Marchesi viene ritenuto uno dei principali esponenti del neoclassicismo in Lombardia. Scultore di origine varesotta, ha scolpito (tra l’altro) le statue di Sant’Ezechiele e di San Filippo nel Duomo di Milano, e a sua volta ha lavorato all’Arco della Pace, come Cagnola.

Le sei statue compongono la cosiddetta Loggia dei Giganti, che sorregge il terrazzo pensile.

La Loggia dei Giganti di Villa La Rotonda
Le statue della Loggia dei Giganti

Sotto la terrazza passa un sentiero che parte dall’ingresso di Villa La Rotonda e raggiunge un’altra statua in pietra: è il cosiddetto Gigante, che riproduce Ercole con la pelle di leone e la clava.

Inverigo, la Statua del Gigante
La Statua del Gigante

Come arrivare a Villa La Rotonda a Inverigo

Villa La Rotonda si trova in via Privata d’Adda 2 a Inverigo. Per vedere i telamoni da vicino, ti basta incamminarti lungo il sentiero sul prato alla destra dell’ingresso della villa.

Se hai in mente di arrivare a Villa La Rotonda in auto, puoi lasciare la macchina direttamente in via Privata d’Adda.

Nel caso in cui tu preferisca arrivare a Villa La Rotonda in treno, puoi fare riferimento alla stazione di Inverigo. Uscito dalla stazione, gira a sinistra in via degli Alpini e poi prosegui in via General Cantore, fino a quando non incroci sulla destra via Cagnola.

Via Cagnola a Inverigo
Via Cagnola a Inverigo: là in fondo c’è la scalinata che ti porta a Villa La Rotonda

Imbocca questa strada e prosegui fino alla cima della scalinata, così che ti ritroverai in via Filippo Meda. Da qui puoi salire direttamente verso i telamoni attraverso il sentiero nel prato che si trova davanti al civico 39, oppure andare a sinistra in via Filippo Meda per poi girare a destra in via Privata d’Adda prima del semaforo.

Infine, puoi anche arrivare a Villa La Rotonda in autobus, sfruttando le linee C45 o C91 e scendendo alla fermata di via Provinciale: troverai via Privata d’Adda proprio di fronte a te.

Che cosa vedere a Inverigo

Hai voglia di ammirare da vicino i telamoni di Villa La Rotonda a Inverigo? Allora approfittane per concederti una passeggiata in paese: nel post qui sotto ti consiglio che cosa vedere a Inverigo e dove mangiare.






Una donazione sarebbe preziosa per permettermi di sostenere le spese di gestione del sito: se ti va di contribuire, puoi cliccare il pulsante qui sopra. Mi farebbe davvero piacere!

Qui sotto, invece, puoi scoprire perché ho creato Viaggiare in Brianza!

Ovviamente puoi anche scrivermi, magari per propormi una collaborazione, darmi un suggerimento o segnalarmi un errore!

Ti è piaciuto questo post? Fallo conoscere ai tuoi amici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.